TECNICA F1 2018: la FIA ha limitato l'utilizzo del vanity panel come elemento strutturale

By:
2471

Durante la pausa invernale, come spesso succede negli ultimi anni, catturano molto l'attenzione le direttive che la FIA emana per cercare di fare chiarezza all'interno del regolamento tecnico; spesso infatti in quest'ultimo sono molto spesso lasciati "aperti" alcuni spiragli dove gli ingegneri riescono ad infilare alcune soluzioni tecniche border line per migliorare le performance delle loro vetture. Quest'anno ha fatto molto discutere la numero 44 del 2017 emanata dalla Federazione Internazionale ad inizio dicembre che andava a chiarire, in molto maggiormente dettagliato, quanto la FIA aveva già affermato nel febbraio scorso. Chi si fosse perso la nostra spiegazione e le (piccole) problematiche che i team dovranno affrontare per rientrare nei limiti imposti dalla Federazione Internazionale può cliccare sul seguente link.


Ma i Team non dovranno evolvere le soluzioni montate sulle loro vetture 2017 rispettando solamente la Direttiva Tecnica 44 del 2017 ma anche rispettando una modifica interessante al Regolamento Tecnico che è stata poco "pubblicizzata"; quella relativa alla zona dove si inserisce il terzo ammortizzatore della sospensione anteriore di una vettura da Formula 1, più precisamente le misure dello svaso di inserimento. 

Per capire meglio tutta la situazione è giusto fare un po' di cronistoria perché la problematica è nata a fine stagione 2016 quando si è scoperto che la Mercedes, per collocare la propria sospensione anteriore di tipo idraulico, aveva sfruttato una delle tante aree grigie del regolamento tecnico. 
Precisamente, gli ingegneri anglo tedeschi avevano sfruttato il fatto che il regolamento tecnico 2016 non definiva in modo preciso da quanti parti potevano essere composte le varie sezioni specificate nel disegno 5. Gli ingegneri Mercedes hanno lavorato molto sulla sezione A-A che da regolamento doveva avere almeno delle dimensioni minime di 300 x 275 mm. Ma il Team tedesco, sulla W07 e successivamente sulla W08, arrivava alla sezione minima imposta (e grazie ai ben 22500 mm2 di sezione laterale dello svaso permessi) solamente con il vanity panel montato che non era più un semplice elemento di copertura ma veniva sfruttato come un vero e proprio elemento strutturale. Questa modifica era necessaria per poter ampliare la "piattaforma" piana dove poter alloggiare tutti gli elementi della particolare sospensione anteriore.

La Federazione ha cercato di limitare l'utilizzo di questa soluzione già nella stagione 2017 ma, essendo il regolamento già approvato, aveva bisogno dell'unanimità di tutti i team per applicare una regola molto più restrittiva già nella passata stagione. Unanimità che non c'è stata perché, al momento della proposta di variazione del regolamento i Team erano in una fase di progettazione molto avanzata e quindi il tutto è stato rimandato a questa stagione. 
Grazie ad un regolamento 2018 scritto in modo molto più dettagliato (in fucsia potete vedere tutte le variazioni che sono state fatte rispetto al 2017) i team come (soprattutto) Mercedes potranno sfruttare in minor modo tale lacuna e dovranno riuscire a posizionare la propria sospensione anteriore in uno spazio che la Fia ha deciso di limitare di oltre il 30% rispetto alla scorsa stagione. 

Più precisamente, a quanto capito, la Federazione Internazionale non ha voluto intervenire direttamente sulla sezione A-A ma è andata a limitare direttamente l'area che potrà essere "coperta" dal vanity panel con ovvie conseguenze quindi anche sulle possibilità di svasare eccessivamente la parte anteriore del telaio; nella prossima stagione l'apertura dei pozzetti nella parte anteriore della scocca non potrà superare i 15000 mm2 contro i 22500 mm2 permessi nel 2017. Che cosa significa? Il vanity panel continuerà ovviamente ad essere utilizzato ma assumerà sempre meno una funzione "strutturale", ritornando a ricoprire la funzione di cover per evitare gli antiestetici scalini che si erano visti a partire dalla stagione 2012. 

Il team che ha lavorato maggiormente in quest'area è Mercedes, una vettura che nella scorsa stagione sfruttava al massimo questa lacuna del regolamento per inserire uno dei terzi elementi più sofisticati (completamente idraulico rispetto alla versione meccanica con comando idraulico di Ferrari e RedBull), mentre Team come principalmente la Ferrari non avranno nessuna difficoltà a rispettare i nuovi limiti perché già nelle passate stagioni utilizzavano una soluzione molto convenzionale senza sfruttare in nessun modo la zona grigia del regolamento.

Articolo originale su f1analisitecnica.com


Tag
f1 2018 | analisi tecnica | vanity panel |


Commenti
- Formula1.it
Durante la pausa invernale, come spesso succede negli ultimi anni, catturano molto l'attenzione le direttive ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it