Renault: il nostro motore è più potente di quello Mercedes

Renault: il nostro motore è più potente di quello Mercedes

By:
1958

Nella passata stagione si è parlato tanto di Power Unit e dell'incredibile efficienza e potenza raggiunti da questi sistemi ibridi.

Al centro della polemica più grande sicuramente è stata la Ferrari che per tutta la stagione ha registrato le più alte velocità in rettilineo in confronto a Mercedes e Red Bull, che hanno più volte segnalato l'anomalia e innescato una serie di controlli della Federazione che però non ha trovato nulla di irregolare. Ma si è parlato tanto anche della ritrovata affidabilità del motore Honda che nella parte finale della stagione ha anche portato in pista una versione con almeno 25 cavalli in più, per la gioia di Red Bull che finalmente ha potuto competere anche in termini di potenza con gli altri top team. Apparentemente più indietro l'altro fornitore di motori della F1, la Renault. Quest'anno sembra che le cose siano cambiate anche grazie a nuovi ed ingenti fondi che il motorista francese avrebbe messo sul piatto per colmare il gap. 


Proprio in questi giorni sono arrivate alcune dichiarazioni ufficiali della Renault, per voce di Remi Taffin, direttore del reparto motori.

"Vediamo una battaglia serrata con Mercedes e Ferrari in termini di prestazioni del motore", ha dichiarato ad Auto Motor und Sport. "La Mercedes è un po' dietro di noi, la Ferrari è un po' avanti. La Honda è un passo indietro."

Nelle prime fasi dell'era turbo-ibrida, iniziata nel 2014, la Mercedes aveva un grande vantaggio sugli altri costruttori. Tuttavia, negli ultimi anni, gli altri motoristi sono stati in grado di raggiungere le Frecce d'Argento ed in particolare la Ferrari è in possesso del motore che nel settore viene percepito come il più potente.
La Renault ha avuto difficoltà ad adeguarsi alle nuove normative sui motori all'inizio, ma negli ultimi anni ha fatto progressi e ridotto se non azzerato il gap. 

"Ma non parliamo più di differenze di 50 kilowatt. Tra la Ferrari, la Mercedes e noi è una questione di 5-10 kW. E forse la Honda è indietro di 15 o 20 kW".

Renault fornisce attualmente due squadre: la propria Scuderia e la McLaren.
Dopo aver perso la Red Bull passata ad Honda nel 2019, perderà anche la McLaren come cliente nel 2021, quando la squadra di Woking tornerà alle Power Unit Mercedes. 
Taffin ha però affermato affermato che avere squadre clienti non è così utile come alcuni potrebbero pensare, e di non essere preoccupato.
"Il vantaggio di avere Team clienti è una maggiore esperienza sull'affidabilità del motore. Con quattro auto in funzione si ha quattro volte la possibilità di identificare i problemi. Ma non guadagniamo nulla in termini di sviluppo. Sviluppiamo un'unità di potenza che si adatti alla nostra auto. Non è possibile eseguire due sviluppi in parallelo."

Proprio questo aspetto è stato forse determinante nella scelta di Red Bull di passare ad Honda nella passata stagione. La critica più grande era appunto la mancanza di dialogo ed interazione tra le parti, con gli ingegneri Red Bull costretti ad adattare telaio ed aerodinamica alla soluzioni Renault. Con Honda invece sono state prese decisioni in comune al fine di ottimizzare spazi e sistemi di raffreddamento per avere una monoposto realmente in grado di lottare per il titolo.


Tag
potenza motore ferrari | power unit renault | power unit mercedes |


Commenti
- Formula1.it
Nella passata stagione si è parlato tanto di Power Unit e dell'incredibile efficienza e potenza raggiunti ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it