Gp Ungheria - Gara

Gp Ungheria - Gara

By:
2791

Ancora lui: Jenson Button. Dopo la rocambolesca vittoria in Canada il pilota britannico si ripropone sul gradino centrale del podio su uno dei tracciati più complessi del mondiale, l'Hungaroring. In quel di Budapest, di questi tempi, è sempre stato facile incorrere in gran premi afosi e spesso noiosi, con il classico trenino che giro dopo giro uccideva lo spettacolo. Quest'anno, invece, l'edizione dell'appuntamento magiaro è stata colta da un'inattesa pioggia, che ovviamente ha un pò rimescolato le carte e favorito le sperate lotte tra i piloti.

La seconda vittoria stagionale di Button è scaturita soprattutto grazie a questa variabile impazzita del meteo: quando c'è da incastrare le migliori situazioni per posizionarsi nel miglior modo, il campione 2009 non manca mai. Anche Lewis Hamilton dal canto suo si è esaltato per tutto il weekend, salvo poi perdersi per strada in una gara che doveva assolutamente vincere per tenere aperti al minimo i giochi iridati. L'anglo-caraibico ha comunque chiuso con una quarta posizione abbastanza buona, considerato che ha visitato i box ben sei volte nell'arco della gara (compreso un drive through). Eccezionale nelle prime fasi, veloce e letale nel cogliere l'ennesimo errore di Vettel (inizia a non reggere più la pressione?) e a portarsi in testa, indifeso nel subire la stoccata decisiva da parte del compagno di team, per niente baciato dalla sorte nell'incorrere nello stesso "errore" di Mark Webber, ovvero osare con le intermedie quando si potevano tranquillamente usare le coperture da asciutto (come al solito la pista si è poi asciugata nelle fasi finali). Questa volta è andata male agli altri e non alla Ferrari, sempre vittima di scelte sinceramente anche sfortunate.


Stavolta il Cavallino ha fatto quel che ha potuto, nonostante le grandi aspettative maturate negli ultimi gran premi grazie a Fernando Alonso. Lo spagnolo ha chiuso terzo, continuando così la sua serie di podi che ha riportato in piedi il mondiale rosso, se non altro in chiave campionato. Rimane l'amaro in bocca per quella partenza stavolta poco azzeccata.

Anche in questo gran premio il numero delle soste ha battuto i record precedenti, con una media di quattro fermate per ogni pilota. Nonostante Vettel non stia più vincendo a catena, il suo mondiale si sta sempre più concretizzando. Più di ottanta punti sul diretto inseguitore in classifica sono la chiave del prossimo successo iridato di Sebastian, che questo mondiale può solo provare a perderlo. Nel frattempo ci godiamo le vittorie degli altri, dei secondi in classifica iridata, di quelli che ormai gustano le vittorie più di quanto possa fare la Red Bull, che in qualifica continua a dominare incontrastata. Adesso la Formula 1 gusterà la consueta pausa estiva di ben quattro settimane. Il giro di boa è stato superato da un pezzo, si va quasi verso la conclusione di un mondiale che, pur non combattuto, sta volando via ancora più rapidamente degli altri...

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Ungheria 2011



Commenti
- Formula1.it
Jenson Button più forte della pioggia: trionfo nello stesso circuito della sua prima vittoria! ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it