Il podio
By:
2882

Il GP del Principato di Monaco ha messo sul gradino più alto del podio il sesto pilota diverso in sei gare, a dimostrazione del grande equilibrio che regna sovrano nel barnum della F1.
Ecco le nostre personalissime pagelle del sesto atto del Campionato di F1.
Webber 9. Semplicemente perfetto. Nelle qualifiche, come in gara, ha espresso grande padronanza del mezzo, concentrazione stratosferica e eccezionale capacità. Anche quando sono apparse quelle poche gocce di pioggia che, da battistrada, ha affrontato senza mai un'incertezza. Grandioso.
Alonso 7. Per la gara meriterebbe qualcosa in più ma non possiamo perdonargli l'autolesionismo per la sciocca strategia utilizzata nel Q3. Uscire a 2 minuti dalla fine per un solo tentativo è stato come fare harakiri. Anche perchè il traffico a Montecarlo è sempre di casa e questo lo sanno anche i bambini.
Massa 7. In crescita. Il brasiliano ha ottenuto il miglior piazzamento stagionale. La sua è stata una condotta di gara accorta e senza sbavature. La pioggia avrebbe potuto favorirlo ma non è arrivata con la necessaria intensità.
Vettel 7. Parte lancia in resta e domina fino al giro n. 46 quando decide di fare il primo (ed unico) pit-stop della sua corsa. Rientra alle spalle di Alonso che però non riesce ad insidiare e così deve rinunciare al podio.
Button 4. Non è baciato dalla fortuna bensì da Kobayashi che gli finisce addosso sospinto da Grosjean. Finisce alle spalle di Kovlainen che tenta, senza riuscirvi, di superare in tre occasioni. Nell'ultima fa il ... Kobayashi, lo tocca, si gira ed è costretto al ritiro.
Meteo France 3. E' un susseguirsi di bollettini meteo. La pioggia arriva, anzi arriverà con scrosci potenti, ecc. ecc. Esilarante l'ultimo che annuncia che non pioverà. Un minuto dopo cadono le prime gocce. Si tratta di una pioggerella leggera che non influirà sulla gara. A Meteo France giurano ancora che abbiamo avuto tutti le traveggole.
Il GP di Monaco 8. Nessun sorpasso nei 78 giri del GP. Ciononostante è stata una gara avvincente. Al cardiopalmo gli ultimi giri con le prime sei vetture nell'arco di sei secondi. Poteva accadere di tutto e sarebbe bastato anche un minimo errore e la classifica sarebbe stata rivoluzionata. Ma i primi sei sono stati magnifici, quasi perfetti, con sbavature ridotte al lumicino.
Adesso si vola in Canada per poi tornare per un'estate tutta europea. Alonso, a dispetto di tutti (anche dei santi, forse) capeggia la classifica piloti con tre punti di margine sulla coppia della Red Bull che invece comanda saldamente la graduatoria dei Costruttori. Qui la Ferrari è quarta, zavorrata dall'inizio di stagione deficitario di Massa. Ma c'è ancora tempo per far imbizzarrire il Cavallino.


Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Monaco 2012



Commenti
- Formula1.it
...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it