Gp Inghilterra 2014 - Gara

Gp Inghilterra 2014 - Gara

By:
2663

Per Lewis Hamilton è stata una vera e propria liberazione, un pareggio di conti con il destino, quel destino che in questa stagione ha fermato ben due volte la sua Mercedes mentre Nico Rosberg andava sempre fino in fondo. Quel destino, a Silverstone, si è intonato con l’urlo dei tifosi britannici, ha consentito di portare a compimento ciò che più volte, magicamente, è accaduto a Monza con la Ferrari. Come se ci fosse una sorta di mistico potere occulto che può scrivere solo una storia, una e una soltanto. Quel destino si è compiuto e ha regalato all’idolo di casa e alla sua folla la gioia più grande, un risultato che praticamente azzera il distacco che si era pericolosamente creato in classifica tra i due alfieri Mercedes. Non ci stanchiamo mai di dirlo: la stagione è ancora lunga e solo adesso sta arrivando al suo giro di boa. Un colpaccio come quello di ieri, però, era tutto ciò che serviva a Lewis per ritrovare la serenità e scacciare i tremendi fantasmi che si erano affollati dietro la porta della sua testa. Da adesso sarà ancora di più lotta serrata, sia il sabato in qualifica che, ovviamente, la domenica in gara. Rosberg è ormai l’avversario da battere, un rivale che col tempo è cresciuto e ha sviluppato doti e qualità da top driver, la nemesi inaspettata di cui Hamilton poteva fare (stando alle previsioni) un sol boccone. Così non è, e, se non altro, questa monotona stagione colorata di argento Mercedes ci sta regalando un duello molto emozionante e pieno di spunti di riflessione.



Il weekend di Silverstone ci ha anche mostrato i capricci del meteo inglese, capace di mandare in tilt alcuni pronostici sulle qualifiche (vedi Ferrari e Williams), così come qualche brivido grazie all’incidente di Kimi Raikkonen, uscito zoppicante dalla sua F-14T dopo un botto che ha suggellato un fine settimana di gara stregato per la Rossa. Se una Ferrari, però, è uscita subito dalla competizione, la gemella guidata da Alonso ha (come ormai accade di consueto) regalato lo spettacolo per eccellenza, il massimo che gli appassionati possono desiderare: un intenso e strepitoso duello in pista. Fernando, infatti, dopo una rimonta eccezionale e dopo aver scontato una penalità per un errore in partenza, ha ingaggiato una lotta stupenda e memorabile con Sebastian Vettel. Lo spagnolo ha superato in esterno curva il tedesco (sarebbe il caso di usare il verbo “sverniciare”) e lo ha tenuto dietro per numerosi giri, contenendone gli attacchi in una sfida che merita un posto negli annali della Formula 1. A fine gara, poi, Sebastian si è ripreso la posizione, ma la voglia di combattere di Fernando è stata quella di sempre e si è rivelata per l’ennesima volta l’unica vera salvezza di una Ferrari che non vede l’ora di terminare questa stagione così difficile e nera.


Silverstone ha offerto anche altri spettacoli oltre alla quinta vittoria 2014 di Hamilton e alla rimonta feroce di Alonso: sugli altri gradini del podio sono saliti Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo! Il finlandese della Williams sembra sia esploso definitivamente (in senso positivo, si intende) e ha replicato il podio del Red Bull Ring, ma stavolta in seconda posizione! Al pari del suo compagno di squadra (coinvolto a inizio gara nell’incidente di Raikkonen) e delle Ferrari, Bottas partiva dalle retrovie e ha firmato un risultato eccezionale. Ricciardo conquista il quarto podio stagionale (inclusa la vittoria canadese) e continua a macinare risultati migliori del suo blasonato compagno di team. Silverstone ha certamente dato nuovo ossigeno al campionato e ci ha donato una gara tutt’altro che noiosa; prossimo appuntamento tra due settimane in Germania, a Hockenehim, dove stavolta sarà Nico Rosberg a fare gli onori di casa…
 

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Gran Bretagna 2014



Commenti
- Formula1.it
...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it