GP AUSTRALIA - MOMENTO CLOU: ecco dove Vettel ha vinto il Gran Premio di Australia

By:
1462

La prima gara della stagione ha visto vincitore un Sebastian Vettel piuttosto opaco nella prima parte di gara, poi eccezionale dall'unica sosta in poi, sfruttando nel migliore dei modi il regime di Virtual Safety Car esposto dal direttore di gara al giro 26 per il problema avuto da Grosjean dopo il Pit Stop.

Tornando indietro di qualche giro Hamilton stava conducendo senza problemi la propria gara tenendo a distanza di sicurezza sia Raikkonen che Vettel. La Ferrari al giro 18 ha richiamato ai box Raikkonen e la Mercedes, per evitare un possibile undercut, si è coperta richiamando per il pit stop il proprio pilota al giro successivo. Brava e intelligente la Ferrari a differenziare la strategia cercando di effettuare uno stint più lungo con Vettel per cercare di montare la SuperSoft nel secondo stint ma soprattutto l'ingresso di una possibile Safety Car e Virtual Safety Car. 


Proprio grazie a questa scelta, il pilota tedesco della Ferrari ha approfittato del regime di VSC esposto dai commissari al giro 26. Al termine del giro precedente alla sosta di Vettel, il gap che separava il pilota Ferrari da Hamilton era di 11,3 come è possibile osservare dall'immagine in basso. In questo momento la direzione gara aveva appena esposto il regime di bandiera gialla nel settore 1. 

Vettel transita quindi nel primo settore con un intertempo di 30.3 che è di qualche decimo più lento rispetto a quelli realizzati precedentemente proprio a causa della bandiera gialla che ha costretto il pilota della Ferrari a rallentare parzialmente potendo poi riaprire a proprio piacimento il gas. 

Successivamente la direzione di gara, nel giro di qualche secondo, espone prima la doppia bandiera gialla e successivamente la Virtual Safety Car. Proprio in questo frangente Hamilton è costretto a rallentare decisamente tanto da perdere ben 5 secondi in un solo settore da Vettel. Distacco cumulato che diminuisce di circa 1 secondo nel secondo settore visto che Hamilton paga 1.1 secondo. In due tratti di pista Vettel è riuscito a guadagnare circa 4 secondi da Hamilton portando il distacco oltre i 15 secondi, un gap che sotto regime di Virtual Safety Car permette al pilota della Ferrari di scavalcare Lewis Hamilton viste le basse velocità con cui procedeva lungo la pista con la propria W09. 

Nel tratto finale non ci sono riferimenti cronometrici perchè Vettel rientra ai box per il proprio pit stop rientrando davanti al rivale della Mercedes. 

Concludiamo con il dire che è sbagliato parlare di sorpasso di Vettel nei confronti di Hamilton avvenuto per via delle traiettorie molto strette fatte dal pilota Ferrari. La Virtual Safety Car funziona "semplicemente" (anche se male): i vari piloti devono tenere un delta time imposto dalla FIA in ogni settore della pista, quindi, se un pilota vuole fare traiettorie strette deve necessariamente andare più piano (è il caso di Vettel) mentre se ne vuole fare di più larghe puoi andare leggermente più forte. Ma quel determinato tratto viene percorso sempre e comunque, nella condizione migliore, sempre rispettando il delta time minimo imposto dalla FIA. Questo significa che nessuno può effettivamente fare "miracoli".

La Formula 1, cosi come molti altri sport, dà e toglie: nella scorsa stagione la Ferrari in alcune situazioni è stata penalizzata proprio dalla VSC o dalla SC, oggi è stata semplicemente più fortunata. Fa parte del gioco. E a vincere è il pilota più "lento" nella prima parte di gara che però (non a caso è un quattro volte campione del mondo) si è esaltato quando serviva fare la differenza con crono molto importanti anche per via di una SF71H a pieno potenziale (il problema dei consumi per Ferrari è stato scongiurato dalla Virtual Safety Car). 
di @spontonc e @smilextech

Articolo originale su f1analisitecnica.com

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Australia 2018


Tag
gp australia | analis tecnica | vettel | hamilton |


Commenti
- Formula1.it
La prima gara della stagione ha visto vincitore un Sebastian Vettel piuttosto opaco nella prima parte ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it