Racing Point: il secondo tempo sarà diverso

Racing Point: il secondo tempo sarà diverso

By:
564

La Racing Point ha portato in Ungheria il secondo dei tre grandi upgrades previsti per la stagione.

Avendo ereditato la scuderia nell’ultimo anno, hanno trovato una difficile situazione finanziaria, tanto che le auto 2019 sono state sostanzialmente miglioramenti del progetto del 2017.

Il team tecnico capitanato da Andy Green, ha colto la prima occasione di sviluppare l’auto, incorporando dei cambiamenti d’avanguardia tecnica già apportati da altri team nel corso degli ultimi due anni.

La prima parte dei tre upgrades previsti si è vista quest’anno ad Hockenheim con la completa riconfigurazione del sidepod. La soluzione era già stata adottata in passato dalla Red Bull e consiste nel modificare la forma dei pod per convogliare il flusso di aria laterale per aumentarne l’efficienza.


La loro dimensione ridotta, data dal loro taglio completamente diverso, ha permesso il riallineamento e rimodellamento dei radiatori, così da aumentarne la capacità di raffreddamento.

Inoltre, la rimodellazione ha permesso di abbassare il baricentro complessivo della monoposto e di centralizzare le masse.

Ne è conseguito una migliore rapidità nei cambi direzione della vettura, ed una diminuzione del carico sui pneumatici in curva.

La seconda parte dei miglioramenti, invece, si è vista in Ungheria con la nuova sospensione frontale.

L’idea segue quello che avevamo già visto su Mercedes e Toro Rosso.

Ovvero montando il braccio trasversale su un’estensione del mozzo alla ruota, invece che sul mozzo stesso. Questo permette di posizionare il braccetto trasversale in una zona meno invasiva a livello aerodinamico, ed a sua volta consente di posizionare gli ingressi di raffreddamento più in basso.

Poiché il flusso d'aria non deve essere orientato con un angolo verso l'alto per spostarsi sulla parte superiore del braccio oscillante, viene diretto al di sotto dello stesso.

La terza parte che probabilmente vedremo, sarà sulla parte frontale dell’autovettura, con un nuovo naso ed una nuova ala frontale.

L’aggiornamento così diviso in tre parti è un chiaro segnale che la situazione finanziaria è migliorata.

Staremo a vedere se questi miglioramenti aiuteranno la Racing Point ad ottenere migliori risultati nella seconda parte della stagione.


Tag
racing point evoluzione | racing point upgrades |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it