Rivoluzione normativa dal 2021

Rivoluzione normativa dal 2021

By:
1959

Finalmente abbiamo un’idea di quello che ci aspetterà nel 2021.

La Formula 1 cambierà radicalmente e assisteremo al ritorno dell’effetto suolo.

Ancora non c’è un accordo ufficiale, bisognerà aspettare il 15 Settembre per vedere cosa decideranno le squadre, in base a questa ultima proposta.

Come si può notare dal disegno di Giorgio Piola, son ben 12 gli elementi chiave distintivi che porteranno profonde modifiche alle monoposto.

Le imposizioni FIA infatti prevederanno che sulle nuove monoposto l’aerodinamica non lavorerà più sulla parte superiore della vettura, ma sui tunnel Venturi al di sotto che producano downforce soprattutto dai diffusori posteriori della macchina..

Si perderanno nella parte frontale i turning vaines e le bargeboards ( possiamo chiamarli deflettori laterali frontali), oltre a tutte le alette sul fondo della macchina per aumentare l’apporto dei flussi d’aria sul fondo.


Se andiamo ad analizzare i 12 punti chiave vediamo:

 

  1. Muso della vettura più basso: diminuirà il flusso d’aria sotto l’ala anteriore per non causare vortici che potrebbero causare problemi di scia al posteriore.
  2. Ala anteriore semplificata e muso arcuato: questo è uno dei punti del nuovo regolamento proposto, dove le squadre di Formula 1 non sono assolutamente d’accordo. Si può notare come ci sarà una semplificazione a tre soli elementi aerodinamici. Inoltre il muso arcuato incanalerà l’aria nei tunnel Venturi.
  3. Le bandelle laterali avranno un andamento tondeggiante per far sì che in casi di contatto tra le vetture non si incorra nel rischio di forature accidentali.
  4. Assenza di turning vaines: come detto prima l’aerodinamica delle nuove vetture verrà studiata per incanalare i flussi d’aria al di sotto della monoposto.
  5. Coperture dei cerchi lenticolari: elimineranno il più possibile i vortici d’aria generati nelle scie delle gomme, per caricare aerodinamicamente più possibile il posteriore delle vetture.
  6. Semplificazione dei brake duct: non saranno più ammessi studi di aerodinamica ed ali complesse, ma dovranno solamente svolgere il compito di raffreddamento dei freni anteriori.
  7. Deviatori di flusso sopra le ruote anteriori: questi deviatori copriranno in parte le ruote anteriori. Si avrà un minor rischio di decollo in caso di aggancio accidentale tra le ruote di due monoposto, e soprattutto l’aria verrà deviata sui tunnel di Venturi laterali dietro le gomme anteriori.
  8. Inizio dei tunnel di Venturi: con l’assenza di bargeboard, che saranno vietati, ci saranno al loro posto i tubi dei tunnel Venturi che sopperiranno alla mancanza di carico aerodinamico all’ala anteriore. Il tubo “scaricherà” al posteriore, in un punto molto alto della vettura, dove si sfrutterà maggiormente il carico aerodinamico.
  9. Halo più integrato: non poteva mancare un aggiornamento anche agli Halo delle monoposto. Considerato troppo “invasivo”, si tenterà di integrarlo nelle nuove monoposto.
  10. Mai più fondo piatto: con la presenza dei tubi di Venturi, il fondo non sarà più piatto.
  11. Diffusore posteriore alto: come abbiamo visto prima, il gomito del diffusore posteriore sarà più alto, poiché è qui che verrà generato il carico aerodinamico maggiore creato sotto la vettura.
  12. Ala posteriore semplificata: sarà un disegno molto semplice, e le paratie laterali limiteranno le turbolenze per le auto che seguiranno in scia.

 

Come si può intuire, è evidente che le ali più piccole, sia anteriori, che posteriori, sporcheranno di meno il flusso d’aria di chi segue.

Lasciando quasi intatto l’impatto aerodinamico con l’aria si favorirà un avvicinamento tra le auto aumentando le possibilità di sorpasso. Verranno diminuite le turbolenze d’aria che le auto 2019 generano attualmente.

La FIA lancia quindi un chiaro segnale inserendo queste nuove regole: aumentare lo spettacolo durante i GP favorendo i sorpassi in gara.

Oltre ad aumentare lo spettacolo, le nuove regole sono dettate da una ricerca della riduzione di costi importanti che porterà ad un livellamento dei team nel budget di spesa.

Lo spostamento del carico aerodinamico, da sopra la monoposto, a sotto, sicuramente sarà un vantaggio in termini di costi.

Basti pensare che la Mercedes impiega ben 10 ingegneri per la progettazione e sviluppo del bargeboard laterale, raggiungendo una complessità inaudita, e costi spaziali.

I dubbi sul nuovo regolamento rimangono sulla riduzione della telemetria macchina-box, l’introduzione di parti standard nelle autovetture, impianti frenanti standard, che riduranno la Formula 1 più simile ad una Formula Indy.

Probabilmente questi saranno elementi di rottura alla prossima riunione team-FIA.

Staremo a vedere come evolverà il nuovo regolamento, e se ci sarà qualche cambiamento sulla vettura 2021 che ad oggi avrà le sopra indicate forme.

Aspettiamo con curiosità cosa accadrà il 15 Settembre.


Tag
rivoluzione normativa f1 2021 | regolamento f1 2021 | novita regolamento f1 |


Commenti
- Formula1.it
Finalmente abbiamo un’idea di quello che ci aspetterà nel 2021. La Formula 1 cambierà radicalmente ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it