Ferrari sostiene il cambiamento, si alle sprint race

Ferrari sostiene il cambiamento, si alle sprint race

By:
2821

Da qualche settimana si parla di come la F1 stia progettando di organizzare le sprint race al sabato in tre gran premi del 2021, identificando al momento Canada, Italia e Brasile come gli eventi in cui provare questo format.

La proposta vedrebbe una sprint race di 100 km prendere il posto delle qualifiche per impostare la griglia di partenza per il Gp di domenica, e ha goduto di "ampio sostegno" da parte delle squadre durante l'ultima riunione della Commissione F1.

È stato quindi creato un gruppo di lavoro per elaborare il format e delineare gli ultimi dettagli, con punti interrogativi che riguardano soprattutto i contratti dei piloti.

Se la proposta sarà accettata cambierà il format dell'intero weekend: il venerdì mattina solo 60 minuti di libere, il pomeriggio al posto della seconda sessione si svolgeranno le qualifiche per formare la griglia di partenza della gara sprint che si disputerà il sabato pomeriggio. La Sprint Race si correrà cone detto su una distanza di 100 chilometri, senza pit stop, e saranno probabilmente assegnati anche dei punti, si parla di 12 a scalare, ai primi otto classificati. L'ordine di arrivo della Sprint Race determinerà poi la griglia di partenza della gara di domenica.


Binotto ha confermato che la squadra è stata "molto impegnata" nei colloqui su questo progetto, ed è fiduciosa che possa fornire una maggiore imprevedibilità nelle gare in futuro.

"Crediamo che cambiare per gare più spettacolari e alla fine imprevedibili sarà fantastico. Siamo proattivi nelle discussioni. Sosteniamo il cambiamento, se questo cambiamento raggiungerà in qualche modo lo scopo e l'obiettivo che ho appena menzionato. Le discussioni al momento sembrano essere promettenti per una buona riuscita. Ma penso che abbiamo bisogno di analizzare tutti i dettagli. I dettagli faranno la differenza in questo senso. Quindi penso che il lavoro di squadra debba davvero continuare, e speriamo di trovare una buona soluzione".

La reazione dei piloti alla proposta delle sprint race è stata invece finora alquanto tiepida. Sergio Perez ha definito il piano "rischioso", mentre Daniel Ricciardo ha sollevato preoccupazioni sulla perdita di attenzione rispetto alla vittoria nei gran premi.

Anche Carlos Sainz Jr è d'accordo con le considerazioni di Ricciardo, ma ritiene che il 2021 sia l'anno perfetto in cui tentare questo cambiamento.

"Penso che finché non lo proviamo, non lo sapremo mai. È super importante che la gara principale, il gran premio, non perda valore. È un po' pericoloso che in qualche modo ci possano essere due vincitori in un weekend, e dobbiamo fare in modo che ci sia un solo chiaro vincitore nei GP in cui faremo la sprint race. Ma se c'è un anno in cui dovremmo provare, penso che sia il 2021. Penso che sia una buona opportunità per provare questo tipo di cose e vedere come va".

Anche il compagno di squadra di Sainz, Charles Leclerc, si è detto incuriosito da come una gara più breve possa cambiare gli approcci dei piloti.

"Penso che dovrebbe almeno essere provato. Abbiamo bisogno di capire come tutto questo funzionerà con i punti ecc. La cosa più importante è che la gara principale rimanga la gara principale, e che il valore della gara principale non scenda. Questo è il punto principale da parte mia. Ma potrebbe essere interessante almeno provarci, per avere gare più brevi dove possiamo attaccare di più. Sarò almeno felice di provarlo".

Articolo originale su autosport.com - Foto Scuderia Ferrari Facebook


Tag
sprint race | dichiarazioni Ferrari | dichiarazioni leclerc | dichiarazioni sainz |


Commenti
- Formula1.it
Il team principal della Ferrari Mattia Binotto spera che la Formula 1 possa finalizzare i dettagli per ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it