Presentazione Ferrari SF21
By:
3612

Dopo un primo evento di lancio del team, alla fine di febbraio, i cui protagonisti sono stati i piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz Jr, la Ferrari con l'evento di oggi è l'ultima squadra a presentare la sua livrea per la nuova stagione.

Con un video di lancio sul suo sito ufficiale, la Ferrari ha rivelato il nuovo look della SF21 che dovrà riscattare la peggiore stagione degli ultimi 40 anni in Formula 1.

La SF21 ha mantenuto la tradizionale livrea rossa del team, ma ha anche adottato il colore bordeaux, utilizzato per celebrare il millesimo gran premio della Ferrari al Mugello lo scorso anno, nella parte posteriore della vettura. Anche il design della numerazione sulla monoposto è lo stesso di quello usato l'anno scorso al Mugello.


Il title sponsor Ferrari Mission Winnow è tornato sulla vettura per il 2021 (mai utilizzato nel 2020), in particolare con un logo verde brillante sul coperchio del motore.

La Ferrari darà alla SF21 il suo primo shakedown in pista durante una giornata di riprese al Bahrain International Circuit giovedì, prima dell'inizio dei test pre-stagionali che si svolgeranno venerdì sulla stessa pista.

I test di tre giorni saranno gli unici concessi alle squadre prima del round di apertura in Bahrain il 28 marzo.

Il nuovo arrivo Sainz ha lavorato con la squadra durante l'inverno per raggiungere un buono stato di forma dopo il suo passaggio dalla McLaren, provando sia la Ferrari 2018 che la 2019-spec.

La Ferrari ha affrontato una stagione 2020 davvero mortificante, costantemente in lotta con una macchina con alto drag e mancanza di velocità in rettilineo, soprattutto a causa delle limitazioni imposte dall'accordo con la FIA in seguito alle irregolarità della Power Unit 2019.

Il team ha quindi progettato una nuova power unit in vista della stagione 2021, e ha cercato di migliorare l'auto in tutte le aree possibile nonostante il congelamento del regolamento tecnico previsto per quest'anno.

Il team principal Mattia Binotto aveva già dichiarato alla fine di febbraio che c'erano segnali incoraggianti per quanto riguarda il recupero della velocità in rettilineo.

"Penso che l'anno scorso il problema principale era la velocità sui rettilinei, non solo la potenza ma sia la potenza che la resistenza. Sulla base delle nostre simulazioni di oggi, sulla base di ciò che possiamo vedere in termini di potenza in uscita dalle dinamo, e la resistenza della vettura letta dalla galleria del vento, penso che abbiamo recuperato un bel po' di velocità sui rettilinei. Quindi mi aspetto che la velocità non sia un problema come lo era prima. Speriamo di essere competitivi, ma lo sapremo solo quando saremo in Bahrain, perché è sempre relativo a ciò che hanno fatto gli altri. Ma crediamo che la nostra macchina sia certamente più efficiente rispetto a quella che avevamo l'anno scorso, e quando dico efficiente, di nuovo, è sia dal punto di vista aerodinamico, sia dal punto di vista della power unit".

Il presidente della Ferrari, John Elkann:

"Il 2020 è alle nostre spalle, ma non sarà dimenticato anzi ci avrà resi più forti. Eccoci al 2021, non vediamo l’ora di tornare in pista. È stato eccitante vedere come Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno contribuito insieme ai nostri tecnici e meccanici alla preparazione della stagione. Questa eccitazione si può toccare con mano. Tutti sono ansiosi di mettere in pista la vettura e dare il massimo. La presentazione è un momento molto speciale, il momento della verità. Ai nostri tifosi, agli appassionati della F1, tutti noi in Ferrari vogliamo assicurarvi che onoreremo il nome del nostro fondatore Enzo Ferrari e che inizieremo il campionato 2021 con il suo spirito vincente. Grazie."

La presentazione ha dato spazio anche ad altri protagonisti del team, come Il direttore sportivo Laurent Mekies, che ha parlato dell'armonia (attuale) di Charles Leclerc e Carlos Sainz:
Tra i nostri due piloti c’è un’energia molto positiva: Carlos ha passato molto tempo in fabbrica e si sta integrando con la squadra molto rapidamente. Charles, invece, conosce il team perfettamente: sa cosa vuole ed è anche molto consapevole del ruolo che ha nella squadra, dentro e fuori dalla macchina. In questi mesi invernali abbiamo visto due ragazzi molto affiatati e questo non può che far bene a tutto il gruppo”.

Coinvolto anche l'ing. Enrico Gualtieri, direttore del reparto power unit, che ha voluto spiegare in dettaglio il lavoro svolto sul nuovo motore ed in particolare del decisivo contributo di Shell e dei suoi lubrificanti che dovrebbe garantire 1 decimo a giro:
"La stagione passata ci ha restituito un verdetto in pista chiaro che per noi motoristi è stato il punto di partenza. È da questa consapevolezza, unitamente alla nostra passione, alle competenze nostre e dei nostri partner tecnici, che nasce la power unit 065/6 per il campionato 2021. Abbiamo seguito un approccio sistemico, lavorando con tutti i reparti insieme, la progettazione, la simulazione, lo sviluppo, la pista, nel cercare tutte le opportunità di miglioramento. Insieme ai colleghi del telaio abbiamo lavorato tanto sul layout della power unit, per cercare di rendere il più efficace possibile il progetto complessivo della vettura. Sul motore a combustione interna abbiamo operato per aumentare il grado di efficienza termica del motore stesso, anche grazie al contributo del nostro partner Shell, che ha portato un vantaggio stimabile in oltre un decimo di secondo di tempo sul giro. Stiamo inoltre sviluppando il sistema ibrido e la parte elettronica, cercando di rivederne tutte le componenti per ottimizzarle".

Infine il direttore tecnico Cardile ha spiegato come la Ferrari è intervenuta sull'aerodinamica per minimizzare la perdita di carico imposta dal nuovo regolamento:

"L’aerodinamica è stata una delle aree impattate dalle modifiche regolamentari volte a ridurre la capacità di sviluppare carico verticale, a salvaguardia dell’integrità dei pneumatici. Per questo motivo, quando abbiamo cominciato lo sviluppo aerodinamico della vettura ci siamo dati due obiettivi: aumentare il carico aerodinamico perso con i regolamenti e ridurre la resistenza all’avanzamento. La parte anteriore della vettura ha ricevuto interventi meno radicali per via del regolamento. Quindi abbiamo sviluppato una nuova ala anteriore, che lavora in accoppiamento con un naso di nuovo concetto, ma telaio e sospensioni sono quelli della SF1000.
Quando abbiamo affrontato il progetto della SF21 ci siamo trovati da subito a scegliere su quale area della vettura concentrare la nostra attenzione per un cambiamento radicale. Abbiamo scelto la parte posteriore, realizzando un nuovo cambio e delle nuove sospensioni. Questo, in aggiunta al lavoro svolto insieme ai colleghi della power unit, ha permesso di ottenere un retrotreno molto più rastremato. Anche il sistema di raffreddamento è stato oggetto delle nostre attenzioni. Abbiamo aumentato l’autorità del radiatore centrale e disegnato una carrozzeria più downwashing
.

Articolo originale su autosport.com - Foto Scuderia Ferrari Facebook


Tag
presentazione ferrari sf21 |


Commenti
- Formula1.it
La Ferrari ha tolto i veli sulla sua nuova monoposto di Formula 1, la SF21, pronta per provare un ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it