Ferrari: soluzioni del motore 2022 già in pista nel Gp di Ungheria
By:
21867

Sono emersi dettagli importanti sul propulsore che la Ferrari utilizzerà nel 2022 e su cui la scuderia di Maranello ha riposto grandi speranze.

Dopo due anni di purgatorio la Ferrari vorrebbe tornare al top delle prestazioni motoristiche.

A metà della stagione 2019 la Ferrari aveva probabilmente la potenza maggiore tra le monoposto in griglia ma, per quanto emerso, utilizzando un motore non pienamente conforme alle regole della FIA, aggirando i sensori che misurano il flusso di carburante.

A seguito dell'indagine della FIA è stato stipulato un accordo segreto tra la squadra italiana e la FIA. La Ferrari dopo questo accordo ha avuto il motore più lento sulla griglia, diventando l'auto più lenta sui rettilinei quando, oltre a questo motore depotenziato, ha progettato un'auto con un drag molto elevato per il 2020.


Dopo l'indimenticabile ed orribile stagione 2020, il reparto motori, come quasi tutti i reparti di Maranello, ha lavorato sodo e apportato aggiornamenti per la stagione 2021.

In questa stagione, in primo luogo, è stata studiata l'efficienza termica del motore a combustione interna. Successivamente, il turbo è stato ridimensionato per ottenere una riduzione del ritardo di erogazione di potenza, è stato progettato anche un sistema ERS più efficiente e tutti i componenti sono stati ottimizzati. Lo scarico è stato alleggerito e il peso complessivo del propulsore è stato ridotto a 155kg.

Inoltre, il sistema di raffreddamento è stato posizionato in alto, come fanno molti team. Pertanto, potecano essere progettati sidepod molto più aggressivi ed efficienti. A seguito dello spostamento del sistema di raffreddamento, è stata progettata anche una nuova presa d'aria per il coperchio del motore.

Quindi i mesi invernali sono stati piuttosto impegnativi per il reparto motori della Ferrari. Sebbene si possa dire che c'è stato un miglioramento nel motore, la Ferrari è ancora dietro a Honda e Mercedes. Secondo fonti italiane la differenza si aggira intorno ai 15-20 cavalli in qualifica. In gara, questa differenza è ancora maggiore a causa dell'utilizzo non ottimale dell'ERS e dei problemi di riscaldamento.

Il motore 2022 della Ferrari è molto importante perché i motori saranno congelati dalla prossima stagione e gli stessi motori verranno utilizzati per almeno 3 anni.

Alcuni sono rimasti sorpresi che anche la Ferrari abbia votato "sì" a questa decisione, che è stata presa per rendere lo sport più sostenibile dal punto di vista economico, perché la squadra italiana era evidentemente dietro i rivali nella zona motori.

Binotto ha spiegato la decisione di dichiararsi favorevoli a questa decisione e ha ribadito la sua fiducia nel motore 2022:

"Ho accettato di congelare i motori nel 2022 perché penso che le prestazioni tra i propulsori potrebbero in qualche modo avvicinarsi l'un l'altra. Sta già accadendo e penso che entro un anno le differenze di prestazioni saranno a nostro favore".

Sono emersi nuovi dettagli sul progetto del motore 2022, molto importante per la Ferrari e guidato da Wolf Zimmermann.

Secondo fonti italiane, la Ferrari ha gestito due progetti separati al fine di trovare la soluzione e il design migliori per il motore 2022.

Si era ipotizzato che la Ferrari avesse deciso di utilizzare un nuovo motore passando a un design con il  "turbo separato" con turbo e compressore separati, come hanno fatto Mercedes e Honda.

L'idea di separare il turbo e il compressore in modo anche più aggressivo di Mercedes è stata considerata audace ed è stato uno dei progetti che sono stati portati avanti. L'altro consisteva in ottimizzazioni sul motore esistente.

La Ferrari ha però riconsiderato l'idea di separare turbo e compressore, valutando troppo rischioso passare a questo progetto, dove il compressore veniva posizionato nella scatola con il filtro dell'aria, riducendo così la parte superiore del motore, perché nei prossimi 3 anni i motori saranno congelati e non potranno essere sostituiti.

Il team italiano non ha una reale esperienza con questo design e se venisse commesso un errore nella progettazione del motore, questa soluzione avrebbe dato problemi per 3 anni. Pertanto, tale rischio non è stato preso.

Inoltre, secondo quanto emerso, questo design non ha trovato totale approvazione a Maranello, soprattutto nel reparto ICE.

La Ferrari sta quindi lavorando per migliorare il sistema di raffreddamento e aumentare l'utilizzo dell'ERS, aree in cui è in ritardo.

Secondo alcune indiscrezioni la Ferrari proverà i suoi aggiornamenti in questo settore già nel GP d'Ungheria. Potrebbe anche portare un nuovo coperchio del motore per facilitare il lavoro di raffreddamento, presumibilmente. Questo potrebbe contribuire a migliorare il passo gara della squadra italiana, anche se di poco.

Sebbene gli aggiornamenti siano stati già sviluppati in queste aree, si pensa che il più grande miglioramento nel motore sarà raggiunto con gli aggiornamenti nel motore a combustione interna.

Rendere la combustione più aggressiva, consentendo alla miscela di bruciare più velocemente e quindi diffondersi rapidamente nella camera di combustione, sembra il modo migliore per massimizzare l'attuale regolazione della pressione del carburante, e la Ferrari sta lavorando su questo aspetto.

Le modifiche da apportare al sistema di raffreddamento e ad altre parti consentiranno al motore di diventare più compatto. In questo modo, il motore potrà essere imballato in modo più stretto e la struttura aerodinamica del veicolo sarà resa più efficiente. Anche la distribuzione del peso dovrebbe essere migliorata.

Quindi la Ferrari non utilizzerà il concetto di "turbo separato" il prossimo anno ed è noto che invece Renault adotterà questa filosofia nel motore 2022. Quindi, fino alla stagione 2025, la Ferrari sarà l'unico motore che non utilizzerà questo design sulla griglia.

A Maranello intanto è stato completato il nuovo simulatore su cui la Ferrari ha lavorato negli ultimi anni, ed enteato in funzione pochi giorni fa. Questo simulatore aiuterà gli ingegneri anche in questioni come l'utilizzo dell'ERS e le impostazioni del motore durante la gara.

Articolo originale su motorsport.com

Foto Scuderia Ferrari Facebook


Tag
power unit ferrari |


Commenti
- Formula1.it
Sono emersi dettagli importanti sul propulsore che la Ferrari utilizzerà nel 2022 e su cui la scuderia ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it