Brawn annuncia ancora novità. Ma quanto possono servire alla F1?
Il direttore generale e responsabile sportivo del progetto Formula 1 a tutto campo sulle novità per il 2022. Ma siamo sicuri che consentiranno alla Formula 1 di uscire dalla crisi?

Ross Brawn, direttore generale e responsabile sportivo del progetto Formula 1, ha annunciato che nel corso della stagione 2022 andranno in scena ben 6 Sprint Race rispetto alle 3 del 2021. Inoltre, l'ex dirigente della Ferrari ha parlato di ulteriori novità. Ecco le sue dichiarazioni:

"Abbiamo concordato con le squadre che cercheremo di individuare 6 eventi che, nell’arco della prossima stagione, possano ospitare le Sprint Race. Prima di allora ci saranno tante cose da sistemare. Vogliamo fare passi avanti progressivi, ma non radicali. Questo, almeno in parte, è perché stanno per arrivare le nuove monoposto, e tutti hanno bisogno di capire di più riguardo le nuove vetture. Per questo siamo stati relativamente conservatori ed evolutivi per il 2022. Non c’è dubbio che stiamo discutendo con tutti i team su come il sabato possa essere reso più impegnativo e coinvolgente. Sono molto ottimista sul fatto che le nuove auto aiuteranno lo spettacolo, perché dovrebbero riuscire a battagliare tra loro. Quello che è in discussione è rendere il sabato più remunerativo a livello di punti, dunque dare più incentivi a rischiare. Cose come le griglie invertite, ecc… potrebbero portare non poco divertimento. Ma penso che forse sarebbe un passo troppo lungo. Ci sono però alcune idee sul tavolo di cui stiamo discutendo. Una è la pole al venerdì. Non è eccitante averla in quel giorno. Quindi questo è all’ordine del giorno. Inoltre il nome dell’evento, come tutti chiamiamo la gara: il nome è qualcosa su cui vogliamo intervenire e vogliamo cambiare. Più punti dalla Sprint Race? Abbiamo proposto qualcosa attorno a un terzo del bottino della gara, per la Sprint Qualifying. Questa era la proposta iniziale, che non è stata accolta. Quindi pensiamo che questo possa essere un punto di partenza per le discussioni future. Vogliamo che i punti assegnati siano abbastanza significativi per lottare non solo ai piani alti, ma anche a centro classifica. Così come non ne vogliamo elargire un numero che possa avere eccessiva influenza sul campionato. Avrà un’influenza, quello è certo, deve averla ed è quello che vogliamo, ma non in quantità eccessiva".


Siamo sicuri che queste novità consentiranno alla Formula 1 di uscire dalla crisi?


I dubbi, ad oggi, sono veramente tanti. Si pensi soprattutto ai feedback negativi ottenuti dalla Sprint Race (anche da parte degli addetti ai lavori) durante la stagione in corso. L'impressione è che tali innovazioni siano un disperato salto nei buio alla ricerca di una luce che, probabilmente, di questo passo non sarà mai trovata.


Tag
sprint race | brawn | formula 1 |


Commenti
-
Formula1.it

Il direttore generale e responsabile sportivo del progetto Formula 1 a tutto campo sulle novità per ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it