Verstappen

Con la mancata presentazione del ricorso da parte della Mercedes al tribunale FIA di Parigi, si è conclusa ieri una delle stagioni più belle e tormentate della storia della Formula 1. Sucessivamente, in serata, è andato in scena il consueto Gala FIA di fine anno. Tanti i protagonisti delle quattro ruote accorsi alla prestigiosa cerimonia, due i grandi assenti: Lewis Hamilton e Toto Wolff, evidentemente ancora scottati dal clamoroso epilogo ad Abu Dhabi. Presente, invece, Max Verstappen. Il neo Campione iridato, dopo essere stato premiato, ha rilasciato alcune dichiarazioni, non evitando qualche frecciatina al rivale britannico. Di seguito le sue dichiarazioni.

Le parole di Max Verstappen al Gala FIA


Il pilota olandese della Red Bull, nuovo Campione del Mondo di Formula 1, ha prima commentato in generale la stagione 2021:

"È stata una stagione lunga e difficile, adesso non vedo l'ora di rilassarmi e riposare. Incredibile essere chiamato Campione del Mondo, soprattutto quando pensi agli anni passati e al percorso fatto".

Poi, si è soffermato sulla grande pressione che ha dovuto reggere nel corso dell'anno:

"Ho avuto un grande bilanciamento per tutta la stagione, ho sentito molto bene la monoposto. L'attenzione nei dettagli ha fatto la differenza. E sono stati determinanti per concludere al primo o al secondo posto. I momenti chiave della stagione? Ogni cosa è stata determinante, come ad esempio prendere il punto addizionale nei giri veloce in questo finale di stagione, alla fine è stato utile".

Sul Gp di Abu Dhabi

"Credo che se me l’avessero detto la sera prima mi sarebbe venuto un infarto. Sapevo di avere gomme migliori anche grazie al mio team che è stato sempre perfetto nell’effettuare i pit-stop al momento giusto. Anche se in gara non avevamo il passo per stare con Hamilton, come avvenuto praticamente sempre nel finale di stagione, non ho mai mollato e non avrei mai agevolato il compito a Lewis. La Safety Car è stata ovviamente un colpo di fortuna, ma durante il campionato invece ritengo di aver avuto tanta sfortuna. Sono partito per attaccarlo, ma mi è venuto un crampo alla gamba destra, quella dell’acceleratore. Non è stato facile sopportarlo, ma c’era in gioco un campionato del mondo. Una volta tagliato il traguardo ho semplicemente urlato, non mi ricordo di aver mai avuto così tante persone che mi urlavano negli auricolari. Tutto quello che verrà adesso lo considero un bonus, di sicuro correrò ancora diverse stagioni in F1 insieme alla Red Bull come ho già detto nel corso del giro d’onore".

Infine, ha così parlato di Hamilton:

"Non sono dispiaciuto per lui, sicuramente non sarà felice ma queste sono le corse, anche lui ha vinto un Mondiale nel finale di una gara in Brasile nel 2008. Lewis potrà riprovarci già il prossimo anno, non vedo perché debba ritirarsi. Il ricorso Mercedes? Non mi ha infastidito".


Tag
verstappen | gala fia | formula 1 | hamilton |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it