Latifi - Odio, abusi e minacce online dopo l'incidente di Abu Dhabi

Il pilota della Williams si è schiantato contro il muro alla curva 14 del Yas Marina Circuit, a sei giri dalla fine, con conseguente safety car che ha contribuito a decidere il campionato in favore di Max Verstappen.

Il direttore di gara Michael Masi ha infatti optato per riprendere la gara a un giro dalla fine, durante il quale Max Verstappen ha superato Lewis Hamilton per andare a vincere sia la gara che il titolo.

In una lettera aperta che ha postato sui social media martedì, il canadese ha parlato dei messaggi sgradevoli che ha ricevuto dopo la gara e ha detto che ha cancellato Instagram e Twitter dal suo telefono prevedendo di ricevere ulteriori insulti.


Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Nicholas Latifi (@nicholaslatifi)

<
<

Latifi ha scritto: "Sono stato volutamente lontano dai social media per lasciare che le cose si sistemino dopo gli eventi dell'ultima gara. È stato detto molto sulla situazione che si è venuta a creare dopo il mio ritiro ad Abu Dhabi. Ho ricevuto migliaia di messaggi sui miei account social media - pubblicamente e tramite DM. La maggior parte è stata di supporto, ma c'è stato anche molto odio e abusi. Ho cercato di capire quale fosse il modo migliore per gestire la cosa. Li ignoro e vado avanti? O li affronto e affronto il problema più grande che è tristemente una realtà quando si usano i social media? Questa non è una dichiarazione programmata, ma piuttosto io che dico quello che penso nella speranza che questo possa scatenare un'altra conversazione sul bullismo online e le drastiche conseguenze che può avere sulle persone. Usare i social media come canale per attaccare qualcuno con messaggi di odio, abuso e minacce di violenza è scioccante - e qualcosa che sto denunciando".

Latifi ha accettato che come "persona che compete sulla scena mondiale", si aspettava delle critiche, ma ha detto che ciò che lo ha scioccato è stato "il tono estremo dell'odio, dell'abuso e persino delle minacce di morte che ho ricevuto".

Ha detto che coloro che gli sono vicini hanno anche ricevuto insulti online e ha detto che quelli che inviano tali messaggi non sono "veri fan dello sport".

Ha aggiunto: "Le persone avranno le loro opinioni, e questo va bene. Avere una pelle spessa è una parte enorme di essere un atleta, soprattutto quando si è costantemente in una posizione di essere scrutinato. Ma molti dei commenti che ho ricevuto la scorsa settimana hanno attraversato la linea in qualcosa di molto più estremo. Mi preoccupa come qualcun altro potrebbe reagire se questo stesso livello di abuso fosse mai diretto a loro. Nessuno dovrebbe lasciare che le attività di una minoranza dettino chi è. Gli eventi dell'ultima settimana mi hanno fatto capire quanto sia importante lavorare insieme per fermare questo tipo di cose e per sostenere chi le riceve. Mi rendo conto che è improbabile che io convinca coloro che hanno agito in questo modo nei miei confronti a cambiare i loro modi - e potrebbero anche cercare di usare questo messaggio contro di me - ma è giusto denunciare questo tipo di comportamento e non rimanere in silenzio. A tutti i fan e alle persone che mi hanno sostenuto durante tutta questa situazione, voglio dire un enorme grazie. Ho visto e letto molti dei vostri messaggi e sono molto apprezzati. È bello sapere che ho così tante persone che mi sostengono".

Latifi ha concluso dicendo che sperava che condividere i suoi pensieri avrebbe "evidenziato la necessità di agire" prima di aggiungere: "Siate tutti gentili!"

In un follow-up, Williams Racing ha aggiunto: "Un messaggio importante dal nostro pilota @NicholasLatifi con cui noi come squadra siamo completamente d'accordo".


Tag
latifi | incidente latifi | social media |


Commenti
-
Formula1.it

Il pilota della Williams si è schiantato contro il muro alla curva 14 del Yas Marina Circuit, a sei ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it