Domenicali: «Ulteriori sedili per i piloti? Bisogna evitare un certo affollamento»
Tempo di lettura: 2 minuti

La Formula1 è attualmente composta da 10 team con un totale di 20 posti a disposizione per i piloti. Si parla spesso di voler vedere più squadre così da dare la possibilità anche ai giovani emergenti di poter mostrare le loro potenzialità anche all’interno della massima serie del motorsport, ma anche se a volte sembrano aprirsi delle opportunità, queste vanno sempre rapidamente a sfumare.

Creare sedili per i piloti non è una priorità

Intercettato da ‘Sky Spots F1’ il CEO della categoria è intervenuto proprio su questo tema:Bisognerebbe trovare un equilibrio. Sarebbe bello avere più piloti, ma… c’è sempre un limite oltre il quale è meglio non andare. Se si aggiungessero uno o due team, sicuramente avresti più sedili, ma credo si debba avere la giusta dimensione nell’interesse dello sport”.


Quello che intende dire Stefano Domenicali è che la Formula1 è sinonimo di eccellenza, quindi è importante che al suo interno non ci sia un grande affollamento di piloti che inevitabilmente potrebbero contribuire ad abbassarne il livello: “Credo che in questo senso, assieme ai team occorra evitare un certo affollamento. Quindi direi che, in termini di priorità, alla Formula 1 di oggi non occorre mettere a disposizione dei piloti ulteriori sedili”.

Domenicali, Verstappen, stagione 2022

Carenza di investitori dal giusto profilo

Inoltre, non è così facile trovare delle persone disposte ad investire delle ingenti somme di denaro per creare un proprio team da zero e iniziare a correre all’interno della categoria. Ogni tanto qualcuno sembra sul punto di farcela, vedi Andretti o la Pantera Racing, ma poi si arriva ad un punto in cui ci si accorge dell’entità dell’investimento, l’interesse cala e finisce tutto nel dimenticatoio. Ad oggi, è più facile che qualcuno rilevi una squadra già esistente piuttosto che iniziare da un foglio bianco.

“Quello della Formula 1 è un ambiente estremamente competitivo e devi essere molto forte in termini finanziari, in termini di competenza, affinché si possa garantire una certa stabilità al sistema”, ha chiosato Domenicali sull’argomento.Allo stato attuale è molto difficile trovare delle persone che abbiano in dote tutte queste qualità. Il rischio è troppo elevato. Dobbiamo investire sul futuro in modo equilibrato. Non sto dicendo che non ci sarà spazio per nuovi team, ma credo che dovremo creare delle condizioni passo dopo passo”.


 

Leggi anche: Power unit 2026, Horner: «Saremo in una posizione unica, come la Ferrari»

Leggi anche: Stupore in McLaren: «Le maglie si stanno allungando, Ferrari e Red Bull già ai livelli del 2021»

Foto: Red Bull Racing


Tag
domenicali | piloti | team | f1 | formula1 | stagione 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

La Formula1 è attualmente composta da 10 team con un totale di 20 posti a disposizione per i piloti. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it