Gp Spagna - Gara
By:
3120

 

Quattro vittorie su cinque gare disputate: è così, con autorevolezza, che Sebastian Vettel continua a monopolizzare un campionato che ormai appare seriamente indirizzato verso la Red Bull. A provare il contrario non è stata sufficiente la partenza da urlo, semplicemente spettacolare, di Fernando Alonso, balzato in testa dalla quarta posizione, né la grande pressione che Lewis Hamilton ha somministrato al campione in carica soprattutto nella terza parte di gara. Barcellona, si sa, è una pista dove la Red Bull può dominare ancora più del normale. Curioso notare che è stata interrotta la “tradizione”, piuttosto lunga, che su questo tracciato voleva vincitore il poleman.
Mark Webber, infatti, con un giro ancora più efficace di quello del suo compagno di squadra, ha ottenuto una pole che non ha saputo difendere a dovere, soprattutto poiché beffato in partenza proprio da Alonso e da Vettel. Come dicevamo prima, una partenza incredibile e inaspettata ha permesso a Fernando di sopravanzare tutti gli avversari alla prima curva ed essere leader per quasi una ventina di giri. Un sogno, quello della Ferrari, durato per tanti giri e poi improvvisamente naufragato nell’assoluta competitività della Red Bull e della McLaren. Anche perché, tirando le somme, la 150° sa essere veloce con le gomme morbide ma soffre molto la mescola dura. Infatti nella seconda parte di gara Alonso non ha potuto fare altro che limitare i danni e cercare il miglior piazzamento possibile. Superato con le soste da Vettel (meccanici Red Bull velocissimi…), Hamilton e Webber, mentre con un sorpasso da Button, lo spagnolo ha chiuso con un quinto posto più amaro che dolce. La colpa, se di colpa si può parlare, non è certamente sua, ma di un progetto ormai chiaramente non efficace rispetto alla concorrenza.
Il tempo potrà aiutare la Ferrari a vincere le sue difficoltà, proprio con la complicità totale di Fernando Alonso, fresco di un rinnovo piuttosto “pesante” con il team di Maranello, fino a tutta la stagione 2016! Ad ogni modo questa gara ci ha dato conferma che l’unico team in grado di impensierire i campioni in carica è la McLaren: fantastico il forcing di Hamilton su Vettel, con l’inglese a un soffio dal conquistare la prima posizione. Ottima anche la prestazione di Jenson Button, che, dopo aver perso diverse posizione con un’infelice partenza, ha come sempre giocato di tattica ed è riuscito ad effettuare un gran recupero montando le gomme soft al momento giusto (quando gli avversari montavano le dure), giungendo così fino ad un inatteso terzo posto finale. La prima sequenza ravvicinata di gran premi in chiave 2011 è già qui: tra una settimana si corre a Montecarlo. L’anno scorso Alonso fu protagonista tutto il weekend, con una gran rimonta dopo l’incidente alle libere del sabato. La lotta, quindi, sarà ancora più serrata…

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Spagna 2011



Commenti
- Formula1.it
Quarta vittoria su cinque gare per Sebastian Vettel; nonostante l'incredibile partenza di Alonso, sar ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it