Gp Germania 2014 - Libere

Gp Germania 2014 - Libere - Analisi strategie

By:
2534

Le prove libere del Gran Premio di Germania si sono disputate con temperature tra le più alte dell’anno; quelle della pista hanno sfiorato i 57 gradi centigradi.
Nonostante questo caldo eccezionale, le due mescole più morbide della gamma Pirelli, P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft, hanno performato secondo le attese su uno dei circuiti più impegnativi in termini di trazione e frenata.

Per il resto del weekend è attesa una diminuzione delle temperature, con possibilità di pioggia. Questo significa che i dati raccolti durante le due sessioni di oggi potrebbero non essere rappresentativi delle condizioni di qualifica e gara. I Team, dunque, dovranno adattarsi alle diverse condizioni.
Tuttavia, se la gara rimane asciutta, sono attesi tra due e tre pit stop.

I due piloti Mercedes hanno dominato entrambe le sessioni di prove libere, ma il divario tra le squadre è relativamente ridotto in termini di tempi sul giro. Tuttavia, questo esito non tiene conto dei diversi carichi di benzina e dei set-up scelti dale squadre che sono ritornati su una pista utilizzata l’ultima volta due anni fa.


Paul Hembery ha commentato: “Abbiamo visto una differenza di circa un secondo al giro tra le due mescole; l’evoluzione della pista non dovrebbe essere un fattore chiave su questo circuito. Invece, il vero punto di domanda è rappresentato dal meteo; sono, infatti, attese condizioni molto variabili.
Vi è stato anche un grande dibattito circa la rimozione della sospensione FRIC, ma da quello che abbiamo visto finora, è difficile dire che tipo di impatto avrà sulla prestazione degli pneumatici.
Nonostante le altissime temperature dell’asfalto, le due mescole più morbide del range si sono comportate in linea con le nostre aspettative
.”

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Germania 2014



Commenti
- Formula1.it
Le prove libere del Gran Premio di Germania si sono disputate con temperature tra le più alte dell’anno; ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it