Gp Austria 2015 - Gara

Gp Austria 2015 - Gara

By:
2533

Non del tutto inattesa, è arrivata la vittoria di Nico Rosberg nell’ottava prova iridata 2015, a Zeltweg, su quello che una volta era l’A1-Ring e adesso si chiama Red Bull Ring. Undicesimo trionfo in carriera per Nico, che eguaglia Felipe Massa (oggi terzo) e va a segno per la terza volta in questa stagione. E’ certamente avvenuto un cambiamento nel rendimento del tedesco della Mercedes: le ultime quattro gare lo hanno visto per ben tre volte salire sul gradino più alto del podio, come se ogni vittoria gli avesse infuso maggiore sicurezza soprattutto in pista (cosa del tutto plausibile per un pilota). Lewis Hamilton, che partiva dalla pole, nulla ha potuto contro Rosberg, che ha sorpreso in avvio il compagno di squadra e poi lo ha mantenuto stabilmente alle sue spalle. Ha vinto il pilota meno nervoso, quello che questo weekend ha commesso complessivamente meno errori degli altri (nonostante l’uscita all’ultima curva a fine qualifiche ieri). La Mercedes, quindi, continua a essere inarrestabile e a confermare non solo velocità ma anche affidabilità. A poco sono serviti, nelle libere, i tempi di Sebastian Vettel, che facevano sperare in un netto avvicinamento della Ferrari (almeno su questo tracciato) al team campione del mondo: sia in qualifica che in gara le Frecce d’Argento riescono sempre a demarcare un distacco chiaro e poco aggredibile per tutti, in primis per il Cavallino.


Se sul versante Mercedes si riaccende sempre di più la sfida Hamilton/Rosberg, che adesso sono separati solamente da dieci punti a sfavore del tedesco, in casa Ferrari si è assistito ad un altro weekend non facile, con tanti imprevisti, forse qualche campanello d’allarme e soprattutto con un’altra gara appena fuori dal podio. Abbastanza incredibile, ieri, l’errore di timing vissuto da Raikkonen, che non ha potuto effettuare il suo giro decisivo per passare in Q2 a causa di questa svista anche molto grossolana: difficile immaginare che possano succedere cose simili in uno sport dove conta anche il millesimo e quindi il fattore tempo regna sovrano… Partire indietro ha avuto il suo prezzo per il finlandese: al primo giro Kimi ha perso il controllo della sua SF15-T e ha impattato insieme a Fernando Alonso contro le barriere, con un pericolosissimo accavallamento delle monoposto. Quasi un “sollievo”, probabilmente, per lo spagnolo, che insieme a Jenson Button sta vivendo un vero e proprio calvario fatto di continui stop e ritiri… Un altro weekend nero per Raikkonen, che forse sente la pressione data dalla mancanza di risultati concreti e si innervosisce per le voci di mercato che iniziano a danzare nel paddock… Resta solo da capire se il traversone di Kimi, oggi, sia stato dovuto a un errore vero e proprio del pilota, a un micro-tamponamento di Alonso o a un malfunzionamento sulla vettura…

Neanche Sebastian Vettel è stato esente dai guai: dopo una discreta partenza e la solidità della terza posizione dietro le solite Mercedes, il tedesco sembrava avviato a riprendere la striscia ferrarista di podi interrotta in Canada. Un problema di avvitamento della posteriore destra ai box ha ritardato il suo rientro in pista regalando un inatteso terzo posto alla Williams di Felipe Massa, che ha poi concluso a podio con Vettel a fare da predatore alle spalle. Un inconveniente che, come il testacoda di Raikkonen a Montreal, ha fatto arrabbiare Maurizio Arrivabene. Nel corso del gran premio non sono mancati duelli abbastanza spettacolari, come quello tra il caricatissimo Hulkenberg e Bottas (che poi ha concluso davanti al tedesco), così come il testa a testa tra Maldonado e Verstappen, con tanto di super-controllo in sbandata in pieno rettilineo da parte del venezuelano, che ha portato a casa un altro risultato utile dopo quello di due settimane fa. Abbastanza incolore la prestazione Red Bull, che ormai subisce i risultati migliori della sorella Toro Rosso e recrimina troppo contro i motori Renault (quando anche il telaio sta facendo sicuramente la sua parte nelle prestazioni poco consone del team). La Formula 1 entra nella stagione estiva e ci dà appuntamento tra due settimane a Silverstone, Gran Bretagna, lì dove la storia delle corse detiene pagine importanti e dove Lewis Hamilton dovrà fare quel guizzo che gli consentirebbe di rendere più solida la sua leadership in campionato.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Austria 2015



Commenti
- Formula1.it
...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it