Arrivabene : Bella gara, e grande Kimi nel finale

Arrivabene: bella gara, e grande Kimi nel finale

L'aveva sempre detto, giurato e ripetuto, anche nei momenti più difficili, dove era facile cadere nello sconforto, Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari...

By:
911

L' aveva sempre detto, giurato e ripetuto, anche nei momenti più difficili, dove era facile cadere nello sconforto, Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, che il team di Maranello avrebbe dato il massimo fino alla fine, fino all'ultima curva dell'ultimo giro dell'ultima gara.

Detto fatto, la Ferrari non hai mai mollato, ha ceduto sempre nel proprio lavoro e nel potenziale della SF70H, e alla fine il lavoro, ha pagato, con il destino che ha parzialmente restituito ciò che aveva tolto al team di Maranello durante la trasferta Asiatica.

Dopo la gara, Maurizio Arrivabene, il grande capo, il punto di riferimento del team ha commentato la gara di San Paolo: "Mi sono piaciute le parole di Sebastian a fine gara via radio, ci tenevo che ringraziasse i ragazzi della squadra perché hanno fatto un ottimo lavoro dandogli una macchina competitiva anche ieri. E' stata una bella gara, ora guardiamo ad Abu Dhabi".


Parole da vero leader quelle del manager Bresciano, che come sempre antepone agli interessi e alla gloria dei singoli, la riconoscenza e la lode verso il team, sia quello in pista che a casa.

Team che come sempre non ha mai mollato, ma è riuscito a lavorare duro per dare a Vettel e Raikkonen un'ottima monoposto dalla prima gara fino ad ora.

Il numero uno della Ges ha aggiunto: "Hamilton ha fatto una bella rimonta, questo è vero, ma senza voler apparire arrogante dico che quando parti dietro e non hai grandi avversari davanti è tutto molto più semplice. In passato abbiamo visto anche Vettel fare le stesse cose, però è chiaro che se poi arrivi alla fine con le gomme usurate e ti trovi un Raikkonen capace di difendersi alla grande, allora capisci che ti devi accontentare".

Dopo aver celebrato moderatamente, come nel suo stile, la vittoria, Maurizio si è concentrato a fare i complimenti ad Hamilton per la grande rimonta di cui è stato protagonista, ma soprattutto Kimi Raikkonen, che è stato abilissimo nel non farsi sorpassare dal pilota numero 44 della Mercedes.

Difesa del Finlandese, merito del set up della sua SF70-H, estremamente competitiva nel guidato, tanto da non far avvicinare molto Lewis Hamilton, ma soprattutto dotata di un'ottima trazione in uscita dall'ultima curva, mantenendo la W08 a distanza di sicurezza.

Infine Arrivabene ha concluso rivolgendo uno sguardo alla stagione 2018: "Il 2018 è ancora lontano, come dico sempre non ci arrendiamo. Volevamo affrontare le ultime due gare dell'anno con grande dignità, rappresentando al meglio i colori della nostra Casa che è Maranello. La prima è andata bene, ora sotto con la seconda".

2018 sì lontano, ma solamente come tempo, perché a Maranello, la progettazione della nuova monoposto sta vivendo la sue fasi clou, e sarà fondamentale per il team concludere al meglio la stagione, per concentrarsi al 100% e senza pensieri e pressioni sulla futura monoposto, che visti i risultati di questo 2017, non avrà altre possibilità se non quelle di vincere.

 


Tag
arrivabene | ferrari | gp brasile |


Commenti
- Formula1.it
L'aveva sempre detto, giurato e ripetuto, anche nei momenti più difficili, dove era facile cadere nello ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it