GP BAKU - MERCEDES W09: la Safety Car era l'unica speranza per vincere la gara

By:
648

La Mercedes W09, sul tracciato di Baku, è riuscita a vincere la sua prima gara stagionale in un fine settimana dove la vettura anglo-tedesca è stata chiaramente inferiore alla Ferrari sia in qualifica che in gara. La "sorte", che aveva completamente tolto dalle mani di Hamilton la vittoria in Australia, ha ridato il sorriso (solamente in senso metaforico vista la poca esultanza sul podio) al campione del mondo che è riuscito nell'impresa di aggiudicarsi la gara e a portarsi in testa al mondiale. Una cosa francamente inaspettata soprattutto analizzando le prestazioni di Ferrari e Mercedes nelle ultime due gare dove la superiorità del team di Maranello è stata, secondo noi, piuttosto netta.

MERCEDES W09: nessuna importante novità, aspettando il pacchetto evolutivo previsto per il Gran Premio di Spagna 

Per questo quarto appuntamento della stagione il Team anglo tedesco non aveva portato in pista grosse novità tecniche; il primo pacchetto evolutivo piuttosto importante, dopo gli aggiornamenti visti sul finire della prima quattro giorni di test pre stagionali, è previsto per il prossimo Gran Premio della Spagna. Entrambi i piloti, fin dalle prove libere, avevano utilizzato l'ala posteriore con profilo a cucchiaio che era stata provata durante le prove libere del Gran Premio della Cina. Un'ala pensata per cercare di ridurre la resistenza all'avanzamento ed essere molto veloci nel terzo settore.


MERCEDES W09: Hamilton vittorioso vittoria nonostante parecchie sbavature

Prima vittoria stagionale per le Frecce d'Argento che è stata ottenuta dal pilota che forse la meritava meno visto che in gara è stato parecchio falloso commettendo alcune sbavature in frenata che hanno permesso a Vettel di prendere il largo nelle prime fasi di gara.

Hamilton, come potete osservare dal grafico 1 è stato molto altalenante nei tempiintervallando giri veloci a giri meno rapidi. Il grosso handicap per la Mercedes è stato il secondo settore, il più guidato dove, se escludiamo rare accezioni, la Ferrari è sempre stata molto più veloce. Tempo perso nel secondo settore che veniva, in parte, recuperato nel settore 3 caratterizzato da un rettifilo di oltre 2 chilometri.
 

Hamilton ha commessi alcuni errori in frenata a causa dell'eccessivo raffreddamento degli pneumatici che hanno costretto il pilota anglo-caraibico ad un pit stop anticipato. 

La Mercedes aveva impostato con entrambi i piloti (Plan A) una strategia a singola sosta con un primo stint su SuperSoft per poi montare le gomme Soft nell'ultima parte di gara.  I riscontri negativi in arrivo al Team dai piloti in pista nella prima parte di gara sul compound Soft avevano però fatto nascere l'idea di sfruttare il Plan B ossia allungare il primo stint su SuperSoft per poi passare alle UltraSoft. Compound "rosso" che, a differenza di quanto pensava Pirelli, ha mostrato un degrado quasi nullo. Il grave errore commesso da Hamilton ha costretto il Team campione del mondo a cambiare velocemente i pensieri strategici e, visti i molti giri mancanti al termine della gara, l'unico compound utilizzabile dal pilota anglo caraibico era quello Soft. 

Si era capito dopo pochi giri che il compound Soft non stava funzionando nel migliore dei modi. Bastava osservare i tempi di Raikkonen che, seppur nel traffico, non riusciva ad attaccare i piloti che lo precedevano. Gomme Soft che, essendo delle high working range, non riuscivano ad entrare nella giusta finestra di funzionamento anche perchè le temperature ambientali erano piuttosto basse.


Grafico 2

La Mercedes è stata costretta a scegliere per Hamilton queste gomme causa dello spiatellamento fatto dal quattro volte campione del mondo che ha creato forti vibrazioni sull'asse anteriori. Gomme che, soprattutto nei primi giri, hanno creato dei problemi, infatti se analizziamo i giri in cui Hamilton stava utilizzando le Soft nuove contro Vettel che stava utilizzando le SuperSoft usate possiamo notare che il guadagno è stato di soli 2 secondi in 6 giri.


Grafico 3

Bottas, invece, a differenza del compagno di squadra è partito a rilento nel suo primo stint di gara ma non ha commesso nessuna sbavatura arrivando ad effettuare il pit stop, durante il regime di Safety Car, al giro 40 con un passo decisamente molto buono. Mercedes visto l'andamento della gara e soprattutto vista la marcatura Ferrari nei confronti di Hamilton si erano resi conto che, le possibilità di vincere la gara con Bottas dipendevano principalmente da un eventuale Safety Car. La copertura effettuata da Vettel nei confronti di Hamilton e la minor velocità delle gomme Soft montate dal pilota della Ferrari hanno creato questa piccola speranza sul muretto anglo-tedesco. Safety Car arrivata a pannello a causa del contatto tra i due piloti della Red Bull e che stava per portare alla vittoria Bottas.  

Gara di Bottas che è stata compromessa dopo la ripartenza dalla Safety Car a causa di un detrito metallico rimasto in pista dopo un contatto tra la Toro Rosso di Gasly e la Haas di Magnussen. Hamilton approfittando di questo problema del compagno di squadra e del tentativo, non riuscito, di attacco di Vettel al pilota finlandese in fase di ripartenza dopo Safety Car è riuscito ad aggiudicarsi la gara.

MERCEDES W09: la mappatura da qualifica non ha comunque permesso alla Mercedes di ottenere la Pole Position

In questo fine settimana un ulteriore aiuto alla Mercedes è arrivato dai motoristi che, dopo aver effettuato attente valutazioni sui banchi di Brackley, hanno permesso ai loro piloti di tornare ad utilizzare la (seconda) mappatura da qualifica che era stata utilizzata solo in Australia. Il problema accusato da Hamilton alla trasmissione aveva creato qualche preoccupazione agli ingegneriche, per evitare altri inconvenienti, hanno deciso di non spremere al massimo la Power Unit nei Gran Premi di Bahrain e Cina.

Mappatura piuttosto aggressiva che ha permesso a Mercedes, Force India e Williams di avere a disposizione 10 CV aggiuntivi sia in qualifica che in gara per un totale di circa 20 km. 10 cavalli aggiuntivi che su questo tracciato hanno avuto un "peso" al giro di circa 3 decimi. 

Cavalli extra che non sono serviti alla Mercedes per riconquistare la pole position ma hanno sicuramente aiutato per ridurre il gap da Ferrari che, come dimostrano i grafici, in questa prima parte di stagione è stata sicuramente la miglior vettura del Circus.

Ferrari che, rispetto alla stagione scorsa, è riuscita a recuperare sulla Mercedes circa 2 decimi come dimostra il grafico in basso che mette in risalto il distacco chilometrico tra i due Team.

MERCEDES W09: continuano i problemi di "finestra" degli pneumatici

La Mercedes a differenza della Ferrari deve risolvere un problema chiamato pneumatici. Ad eccezione del fine settimana in Australia gli ingegneri anglo-tedeschi hanno avuto dei problemi con la corretta gestione delle gomme visto che faticano a mantenere la giusta finestra di funzionamento. Nelle giornate fresche gli pneumatici non entrano in temperatura mentre, quando le temperature si alzano, soffrono di surriscaldamento specialmente nelle posteriori. Qui a Baku si sapeva che il reale problema di questa pista era quello di avere nel giusto range di funzionamento sia l'assale anteriore che quello posteriore visto che, specialmente all'avantreno, le gomme, nel lungo rettilineo andavano a perdere più di 30°C mettendo in crisi la vettura nella prima frenata e nelle curve successive.

E' un problema piuttosto importante a cui gli ingegneri Mercedes, in queste ultime settimane, non sono ancora riusciti a porre rimedio nonostante i tanti cambi di setup provati. E' un aspetto molto importante perchè se Mercedes non riuscirà a sfruttare correttamente le gomme difficilmente potrà competere ad armi pari con la Ferrari che, invece, riesce ad utilizzarle correttamente in ogni pista e in ogni condizione atmosferica. Attendiamo gli sviluppi della Spagna per capire se, grazie agli sviluppi tecnici, Mercedes riuscirà a risolvere il suo più importante tallone d'Achille. 

Autore: @spontonc

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Azerbaijan 2018


Tag
bakugp | mercedes w09 | analisi tecnica |


Commenti
- Formula1.it
La Mercedes W09, sul tracciato di Baku, è riuscita a vincere la sua prima gara stagionale in un ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it