Chi era a favore e chi contro l'idea della reverse grid

Chi era a favore e chi contro l'idea della reverse grid

By:
3688

Il mondo della F1 per qualche settimana ha giocato con l'idea di introdurre gare con griglia invertita nei circuiti dove si svolgerà più di un Gp, ovvero il Red Bull Ring e Silverstone, al momento confermati in questo anomalo calendario 2020. L'idea era di far disputare la seconda gara con una griglia di partenza invertita rispetto all'ordine di arrivo del primo evento.

Tuttavia, la proposta è stata respinta per mancanza di unanimità dopo che la Mercedes ha votato contro la sua attuazione, dicendo che la F1 non aveva bisogno di un "espediente" per creare gare più emozionanti. 

Ma in realtà Mercedes non è l'unica ad aver bocciato questa proposta, anche Daniel Ricciardo ritiene che la Formula 1 non abbia bisogno di questa soluzione che potrebbe "rendere le cose un po' incasinate", pur vedendo il fascino di una gara con griglia invertita.


"Non sono all'antica, ma immagino che non sia la prima cosa da cambiare in questo sport. Capisco che alcuni tifosi potrebbero dire "sì, sarebbe bello vedere i piloti più veloci che cercano di recuperare" e tutto il resto. Capisco questo punto di vista. Ci sono però molti scenari in cui non funzionerebbe, e renderebbe le cose un po' incasinate. Capisco che potrebbe essere eccitante, ma penso che da un punto di vista purista e da un vero e proprio punto di vista dello sport, non credo che ci sia ancora bisogno di andare in questa direzione.".

A chi invece sarebbe piaciuta l'idea? Sicuramente ai capi di Libertu Media ma anche a tanti altri protagonisti.

L'amministratore delegato della F1 Ross Brawn ha dichiarato ad Autosport che avrebbe voluto che il team principal del team Mercedes Toto Wolff avesse "una visione più ampia" della questione.

Anche il team principal Red Bull, Christian Horner, teme che le gare back-to-back sullo stesso circuito porteranno a un risultato simile in entrambi gli eventi: "Il problema è che se ci limitiamo a ripetere lo stesso formato nello stesso circuito, il risultato sarà probabilmente molto simile. Penso che abbiamo l'opportunità ideale per provare qualcosa di diverso. Definendo chiaramente la regola dalla prima gara, non cambiando in corsa durante la stagione, allora non sarebbe certamente un problema. Purtroppo c'era una squadra che era contraria. Sarà quindi un peccato perdere questa opportunità".

Anche le dichiarazioni di Mattia Binotto ricalcano quelle di Horner

"Abbiamo messo a disposizione il nostro senso di responsabilità. Malgrado il nuovo regolamento per tanti versi ci sfavorisca, va comunque a beneficio dell’intera F1. Sulla gara sprint sono deluso, in quanto abbiamo perso una bella opportunità. Se corri due volte lo stesso GP a distanza di una settimana, come in Austria e in Inghilterra, il rischio è che la seconda gara sia una ripetizione della prima. Abbiamo pensato a un formato diverso con un’idea sul tavolo: F1, FIA e nove team su dieci erano d’accordo. È bastata l’opposizione di una squadra per bloccare la proposta. Un vero peccato per i fan e per il nostro sport. Mi spiace molto, perché abbiamo tutti accettato dei compromessi in questo periodo…"


Tag
reverse grid | dichiarazioni ricciardo | dichiarazioni horner | dichiarazioni binotto |


Commenti
- Formula1.it
Il mondo della F1 per qualche settimana ha giocato con l'idea di introdurre gare con griglia invertita ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it