I cinque piloti abili anche al tavolo verde

I cinque piloti abili anche al tavolo verde

By:
3004

Nel settore dell’intrattenimento, il gioco è sicuramente uno dei segmenti più fiorenti. In particolare, tra i giochi più popolari e amati nel mondo spicca il poker: basti pensare a quanti amici amano organizzare serate in compagnia di carte e chips, ordinando una pizza e sfidandosi fra risate e bluff. Con l’entrata in vigore del nuovo DPCM, poi, che dal 26 ottobre costringe bar e ristoranti a chiudere alle ore 18, non ci sono dubbi che sempre più appassionati organizzeranno tornei casalinghi di poker. Ma non finisce qui: la popolarità di questo gioco di carte ha conquistato anche la rete: tutti i migliori provider di gioco lo includono nel loro ventaglio di alternative e organizzano costantemente tornei dalle ghiotte vincite. Voglia Di Vincere Casinò Online, per esempio, propone sia le varianti più classiche (dalle più semplici come Aces & Faces) a quelle rivisitate (come Tens or Better, dove per battere l’avversario serve almeno una coppia di 10).


Ma non è tutto: con il massiccio sviluppo tecnologico a cui si è assistito negli ultimi anni, il business videoludico ha incrementato moltissimo le sue entrate, attirando ogni anno attorno a sé milioni e milioni di giocatori. Nel 2019 infatti, secondo un’indagine condotta da IIDEA, solo in Italia si conta un giro d’affari di oltre 1 miliardo e mezzo l’anno, registrando un incremento pari all’1,7%, mentre nel mondo le entrate annuali superano i 150 miliardi di dollari.

Il connubio tra tecnologia e poker è stato praticamente automatico e ha portato alla creazione di piattaforme di gioco e mobile app dove è possibile giocare live con altri utenti sparsi nel mondo in qualsiasi momento, interfacciandosi con sale di gioco del tutto simili a quelle tradizionali che addirittura mettono a disposizione croupier reali.

Sempre più appassionati del poker sono rimasti affascinate da questo nuovo modo interattivo di giocare, dove non mancano colpi di scena e situazioni adrenaliniche. E a tal proposito, parlando di persone che l’adrenalina la padroneggiano molto bene, forse non tutti sanno che cinque famosi piloti di Formula 1 si destreggiano bene non solo in pista ma anche attorno al tavolo da poker. Chi sono?

1. Nico Rosberg

Campione del mondo di F1 nel 2016, l’ex pilota Mercedes ha dimostrato di avere una passione non solo per i motori ma anche per il poker partecipando a Pit Stop Poker, programma televisivo in cui celebri piloti di F1 si sfidavano attorno al tavolo verde. Nelle edizioni del 2008 e del 2009 Rosberg ne uscì addirittura vincitore. La variante di poker preferita? Il Texas Hold’em!

2. Felipe Massa

L’ex pilota della Williams, durante la sua carriera in F1 ha militato anche nella scuderia del Cavallino Rampante classificandosi dopo Schumacher e Räikkönen come il pilota ad aver partecipato a più stagioni e GP. Attualmente impegnato nel campionato di Formula E, Massa ha un’altra passione, quella del poker. Nel 2014 infatti partecipò al BSOP Millions, piazzandosi al secondo posto dopo aver battuto anche il Fenomeno Ronaldo.

3. Fernando Alonso

Anche lo spagnolo due volte campione del mondo è un grande appassionato di Texas Hold’em, ed era uno dei più assidui frequentatori dei gruppi di gioco nel paddock.

Strizzando l’occhio anche al gioco online, sicuramente più accessibile quando e dove si vuole, l’ex ferrarista non nasconde però di essere un grande amante dei casinò tradizionali: non sono rari infatti i post pubblicati sui suoi profili social in cui viene immortalato alle prese con fiches e carte durante i tornei.

4. Giancarlo Fisichella

Attualmente impegnato nel Campionato del Mondo Endurance con la Ferrari AF, l’ex pilota F1 non ha mai abbandonato il poker texano, di cui è grande appassionato e anzi, ne è stato uno dei primissimi promotori all’interno dell’ambiente automobilistico.

Tutto nacque infatti nel 2008 durante i primi GP, quando con Kubica e Liuzzi si radunò attorno a un tavolo a giocare. Da lì scoppiò una vera e propria moda che portò alla creazione di un esteso gruppo di gioco in cui vi figuravano anche Alonso, Barrichello e Rosberg. Ovviamente il fine ultimo non erano certo i soldi, ma il semplice divertirsi tra persone che condividevano la stessa passione.

5. Adrian Sutil

Sutil, attivo in Formula 1 dal 2007 al 2011 e dal 2013 al 2014 rispettivamente con Spyker, Force India e Sauber, condivide con Massa e gli altri già citati la stessa passione per motori e poker. Anche lui concorrente a Pit Stop Poker, dimostrò di avere una certa abilità anche dietro al tavolo verde del Casinò di Venezia. Purtroppo un gioco non buonissimo gli costò una cocente sconfitta nel 2009 nonostante avesse dimostrato un coraggio e una capacità di mantenere la calma non da tutti, almeno sul tavolo verde.



Commenti
- Formula1.it
Nel settore dell’intrattenimento, il gioco è sicuramente uno dei segmenti più fiorenti. In particolare, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it