La Ferrari si affida a Zimmermann per un motore rivoluzionario
By:
19153

Un design mai visto prima in questo sport, una radicale rivoluzione per sfruttare al meglio le possibilità offerte dalla nuova era che si aprirà in Formula 1 con il regolamento 2022. La Ferrari questa volta vuole aprire la strada e stabilire un nuovo riferimento per le performance e l'innovazione.

Il team di Maranello ha espiato un lungo purgatorio da quando l'anno scorso una serie di direttive tecniche da parte della FIA, riguardanti la misurazione del flusso di carburante, ha portato a un netto e penalizzante calo di potenza.

La mancanza di competitività sul fronte del numero di cavalli e una aerodinamica con molto drag, ha portato la Ferrari alla sua peggiore stagione in F1 da decenni.

La Ferrari ha già sviluppato un motore aggiornato per il 2021, che spera di poter ridurre il deficit rispetto alla power unit Mercedes, ma è stato pianificato, ed è già in atto, un lavoro ancora più ambizioso per il 2022 un motore innovativo che, se funzionerà, potrebbe rivelarsi un grande vantaggio.


Il lavoro è il risultato degli sforzi di Wolf Zimmermann, a cui è stato affidato il compito di pensare al concetto di power unit che alimenterà le monoposto della nuova era. Zimmermann viene dalla Mercedes e contribuì a realizzare nel 2014 il progetto della power unit ibrida che ha dominato l'era dei trionfi delle stelle d'argento.

Il primo cambiamento che potrebbe essere adottato per la Ferrari segue la strada Mercedes di separare il compressore dal turbo, un layout che anche Honda ha elaborato diversi anni fa.

Entrambi gli elementi sulla Ferrari sono attualmente sullo stesso lato del motore dove si trova il cambio, ma dal prossimo anno i due elementi saranno ai due lati opposti, collegati da un albero.

Ma al di là di questo cambiamento filosofico, si è anche capito che la Ferrari sta cercando di portare l'idea un passo più avanti e portare il compressore effettivamente all'interno della scatola di aspirazione del 6 cilindri con una disposizione completamente nuova per l'intercooler.

Un tale cambiamento rivoluzionario non solo porterebbe con sé guadagni di prestazioni, ma aprirebbe anche più opportunità aerodinamiche avendo reso il layout complessivo del motore più compatto.

La riduzione delle dimensioni del motore porterebbe anche un beneficio in termini di peso che potrebbe aiutare sia il centro di gravità che la posizione di qualsiasi zavorra.

La nuova idea di design presenterà un'enorme sfida, sia per la verifica che i guadagni di prestazioni funzionino e siano quelli sperati, sia nel garantire che l'affidabilità non sia compromessa. Sfida tutt'altro che banale tanto che alcuni all'interno della Ferrari avrebbero preferito che la squadra continuasse con un design più tradizionale della power unit e usasse un'evoluzione della versione che sarà utilizzata nella SF21. Affidare il progetto all'innovatore Zimmermann significa comunque che la via è stata scelta e che questa volta Ferrari vuole tornare ad essere il riferimento prestazionale e tecnologico del circus iridato.

Articolo originale su autosport.com


Tag
Ferrari motore 2022 | Ferrari Zimmerman | Ferrari regolamento 2022 |


Commenti
- Formula1.it
Un design mai visto prima in questo sport, una radicale rivoluzione per sfruttare al meglio le possibilità ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it