VIDEO - Tu sei davvero Hamilton? E’ la sorpresa più bella della storia della F1

Lewis Hamilton era truccato fino a sembrare totalmente irriconoscibile. Così, il sette volte campione del mondo ha accolto tre bambini in visita alla fabbrica di Brackley, quartier generale della Mercedes. I ragazzini aspiranti ingegneri che frequentano la scuola elementare di Camden sono stati selezionati per un tour di un'intera giornata. Il gesto di Hamilton serve a smobilitare le coscienze a favore dei diritti civili. Hamilton sta portando avanti una battaglia a tutela dell'inclusione, coadiuvato peraltro dalla stessa scuderia.

Ancora una volta il sostegno del campione va al movimento "Black lives matter". Lewis ci mette la faccia, letteralmente. Accoglie i ragazzini con un trucco pesante e si finge ingegnere. Inutile dire l'incredulità dei tre giovanissimi che non trattengono la gioia quando scoprono che quello che sta parlando non è un sempre ingegnere, ma è il pluridecorato fuoriclasse. E forse non è un caso che due dei tre ragazzi selezionati siano di colore. Per loro Hamilton è qualcosa di più: è un esempio di vita. Lo stesso pilota del resto ha fatto della lotta al razzismo il suo fiore all'occhiello. "Perché sono l'unico pilota di colore della Formula 1?", si è sempre chiesto. "Sono passati quasi 15 anni dal mio debutto, e in pista come nei paddock la predominanza assoluta dei bianchi è un fatto incontestabile". Così possiamo sintentizzare il pensiero del pilota che ieri però, al netto della serietà di questi temi, ha regalato un momento di gioa che segnerà per sempre, e in positivo, tre giovani vite. 



Tag
hamilton | black | lives | matter |


Commenti
-
Formula1.it

I bambini increduli: il loro idolo si è finto ingegnere. Ancora una volta uno splendido Hamilton nella ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it