Aston Martin

Quando siamo a due gare dalla conclusione del Mondiale 2021, per molti è già il momento di guardare al futuro prossimo. È il caso dell'Aston Martin, scuderia che poco o nulla ha più da chiedere al suo deludente campionato. Il team britannico, infatti, è attualmente al settimo posto della classifica costruttori (con un vantaggio enorme sulla Williams e un distacco altrettanto impietoso dall'Alpha Tauri, sesta nella graduatoria iridata) e, secondo quanto trapela dalla Germania, starebbe pensando di rilanciare il proprio progetto con un importante passo. Andiamo a scoprire di più!

L'Aston Martin pensa in grande

In casa Aston Martin si pensa in grande. E non potrebbe essere altrimenti visto il blasone del marchio. L'obiettivo è quello di raggiungere il livello di Mercedes, Red Bull e Ferrari entro il 2024. A tal fine, già è certo che a Silverstone, dove ha sede la casa, ci saranno una nuova galleria del vento e un simulatore di ultimissa generazione. Inoltre, e veniamo al dunque, Auto Motor und Sport, riferisce che Lawrence Stroll sarebbe stuzzicato dal fare un ulteriore step:


"Nel paddock si dice che Stroll abbia in mente di costruirsi in proprio il motore, basandosi sul modello Red Bull. Non è un caso che abbia chiesto di entrare nelle discussioni sui motori del futuro, per avere voce in capitolo. Ma anche con il progetto 2026 di power unit più semplici, costruire in proprio il motore sarebbe qualcosa di troppo grande per un team privato e Stroll dovrebbe cercarsi un partner. Il che non è del tutto impossibile, perché la F1 è tornata attraente per le case automobilistiche, come dimostrano gli interessamenti di Audi e Porsche".


Tag
aston martin | formula 1 |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it