Haas - Il bonus prestazionale ha ragioni profonde, Mazepin è preoccupato

Un programma estenuante con più di una tripletta, unito a un calendario di 23 gare per il prossimo anno, ha spinto un numero crescente di addetti alla F1 a cercare opportunità di lavoro altrove.

La Haas non è sfuggita alla perdita di un certo numero di membri del suo staff che hanno deciso di lasciare la scuderia.

Ma la squadra americana ha bisogno di tante brave persone a busta paga per tentare di innalzarsi al di sopra del fondo della classifica nel prossimo anno, quindi Mazepin senior vuole istituire un sistema di bonus per coloro che si impegnano a rimanere.

Nikita Mazepin ha espresso alcune preoccupazioni sul personale Haas che sta abbandonando e come questa situazione potrebbe influire sulla scudeira

"Ho dertto a mio padre che sono molto preoccupato per le persone che se ne vanno, persone buone che se ne vanno", ha detto Mazepin ad Autosport.com


"So che persone diverse hanno avuto pensieri diversi nella loro testa, ma molti di loro erano finanziariamente preoccupati. Mio padre ha il dono incredibile di dare quello che ha bisogno ai suoi dipendenti, che sono oltre 45.000 nelle sue aziende, e lui è un professionista in questo, non io. Ha avuto questa idea totalmente volontaria per non, diciamo, buttare soldi alle persone, per quanto possa sembrare brutto, ma per motivare le persone e dare loro l'opportunità di raggiungere certe cose ed essere ricompensati per questo. La cosa più importante è che è successo in modo totalmente volontario. Non ci guadagna nulla, a parte il fatto che credo sia in una fase della sua vita in cui vuole restituire le cose perché ha avuto abbastanza successo. Ora è davvero preoccupato per le persone che effettivamente fanno il duro lavoro, le persone che lavorano nelle miniere, nelle sue fabbriche, e i veri impiegati al livello molto, molto basso nelle squadre".

Mazepin ha aggiunto che il sistema di bonus era solo un suggerimento al momento, e che avrebbe richiesto ad Haas non solo di accettarlo, ma anche di assicurarsi che il team facesse la sua parte nel fornire al personale ciò di cui aveva bisogno per rimanere.

"Non sono sicuro che accadrà, perché la proposta in realtà ha delle clausole per prendersi cura delle persone e dare loro una buona esperienza. Questo deve venire dalla squadra perché lui [Dmitry Mazepin] è solo uno sponsor".

Qualsiasi bonus per il personale dovrebbe essere incluso nel regolamento del budget cap della F1, Mazepin ha detto che Haas era così al di sotto del limite attuale che non avrebbe causato un problema su quel fronte.

"Da quello che so, siamo comunque molto al di sotto del budget cap, quindi si avvicinerà un po' di più ad esso. E questo va verso le persone che hanno una vita migliore. E non solo loro, ma anche le loro famiglie che hanno una vita migliore, che è la cosa più importante per avere successo".


Tag
mazepin | haas | personale haas |


Commenti
-
Formula1.it

Secondo Nikita Mazepin la proposta di suo padre alla Haas di istituire un sistema di incentivi per il ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it