Una nuova era in Formula 1 - Hulk Report #1

L’ex pilota di Williams, Force India, Sauber, Renault e Racing Point dedicherà diversi approfondimenti al mondo della Formula 1 direttamente sul suo profilo LinkedIn.

Niko, che detiene il triste record di pilota ad aver effettuato più Gran Premi senza mai arrivare a podio, ha anche vinto la 24 ore di Le Mans nel 2015. È tra i possibili piloti di riserva per Aston Martin ed ha voluto dire la sua sulla nuova era che ci aspetta in F1:

"Dopo una delle più spettacolari e più emozionanti stagioni di Formula 1 che abbiamo mai avuto, ci aspetta una grande rivoluzione automobilistica. L'obiettivo: migliorare lo spettacolo con battaglie più ravvicinate e ancora più intense.


Le abilità e il talento dei piloti acquisteranno ancora più importanza. Dopo il tetto di budget nel 2021, il secondo grande cambiamento e l'inizio di una nuova era.

A tal fine, un prototipo di veicolo è stato sviluppato in collaborazione tra la F1 e la FIA che, dovrebbe produrre molto meno della cosiddetta "aria sporca". In teoria, l'auto che si trova alle spalle di un altra dovrebbe essere in grado di seguirla molto meglio nelle curve e quindi avere migliori opportunità di sorpasso. Questo sviluppo mi interessa naturalmente, motivo per cui ho già dato un'occhiata più da vicino alla futura auto.

Una cosa che salta subito all'occhio è che le auto hanno un aspetto più futuristico e avranno cerchi da 18 pollici invece di quelli da 13 pollici. A proposito, questi pneumatici più grandi non fanno alcuna differenza per la visibilità dei conducenti. Il pilota vedrà solo più cerchi invece delle pareti dei pneumatici come in passato. Invece il nuovo modello differisce dalla sua vecchia versione da davanti a dietro, specialmente sotto la carrozzeria sarà molto diverso per alcune squadre. Per elencare tutti i cambiamenti in dettaglio qui servirebbe in un libro, quindi concentriamoci sugli effetti. Hanno puntato ad essere un po' più lente, più impegnative da guidare, ad avere più attenzione sui piloti che possono fare la differenza piuttosto che dominare le prestazioni con l'auto e l'aerodinamica. Dalla mia esperienza iniziale, tuttavia, le nuove auto sono dannatamente veloci e non necessariamente più lente della scorsa generazione. Anche l'esperienza di guida non è cambiata molto, almeno nel simulatore. Sarà molto interessante vedere se queste auto possono davvero seguire meglio l'auto davanti. Nel simulatore, le velocità in curva sono estremamente alte, quindi il rischio di "aria sporca" è ancora presente ed è difficile per me immaginare che seguire comodamente un'altra auto a queste velocità sarà facile. In ogni caso, spero che saremo positivamente sorpresi. Una volta che i test pre-stagionali inizieranno, i piloti e le squadre scopriranno come le auto si comportano realmente in pista.

Sono anche impaziente di vedere quale squadra e quale pilota partirà meglio. Qui è dove il grano sarà separato dalla pula, e sono i ragazzi che imparano rapidamente, si adattano rapidamente e si adattano bene alle nuove condizioni che gli saranno poste davanti inizialmente. Più avanti nell'anno le cose possono cambiare perché sarà un'enorme curva di apprendimento per tutte le persone coinvolte. Le squadre faranno una gara di sviluppo che sposterà le gerarchie in una stagione così lunga. È troppo presto per le previsioni, anche se sarei molto sorpreso se le migliori squadre degli anni precedenti non saranno vicino alla parte anteriore."

Articolo originale su LinkedIn Niko Hulkenberg


Tag
Niko hulkenberg | nuova era | 2022 |


Commenti
-
Formula1.it

L’ex pilota di Williams, Force India, Sauber, Renault e Racing Point dedicherà diversi approfondimenti ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it