Ferrari, Shwartzman gonfia il petto: «Vicino a Leclerc. Se si corresse il prossimo weekend...»
Tempo di lettura: 4 minuti

È stata una giornata di test molto interessante quella andata in scena ieri ad Abu Dhabi, soprattutto per la Ferrari. Il team di Maranello può chiudere il 2022 con un sorriso, visto che la F1-75 ha praticamente monopolizzato la sessione di prove post-stagione, con Carlos Sainz, Charles Leclerc e Robert Shwartzman ad occupare le prime tre posizioni. Ovviamente, il segnale più importante è quello lanciato dal giovane pilota russo con passaporto israeliano, che non ha affatto sfigurato al cospetto dei ben più esperti e quotati colleghi.

A margine dell'evento, il classe '99 nativo di Tel Aviv ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Motorsport.com in cui ha fatto il punto della situazione sulla sua prestazione negli Emirati e parlato del suo futuro. Ve ne proponiamo un estratto molto interessante.


Le parole di Robert Shwartzman

Ferrari, Shwartzman gonfia il petto: «Vicino a Leclerc. Se si corresse il prossimo weekend...»

Intervenuto ai microfoni della nota testata, Shwartzaman innanzitutto ha detto: "Sono molto contento perché questa giornata mi ha consentito di fare un altro passo avanti. Sono ripartito dai riscontri che ho avuto dalla sessione FP1 di venerdì e credo che aver fatto un ulteriore step. Mi sono subito sentito meglio in macchina, una sensazione più familiare, e giro dopo giro mi sono avvicinato ai tempi di Charles, che in quel momento era il mio riferimento".

Poi ha aggiunto: "Le simulazioni di gara con questa macchina sono state per me una cosa nuova, ho dovuto trovare un po' il feeling, ma poi nel pomeriggio mi sono avvicinato ai tempi di Charles. La finestra in cui la gomma lavora al meglio è piccolissima, e non è semplice capire se puoi spingere di più o rischi di distruggerla. Con le C5 è arrivato un buon giro, seppur con una sbavatura all’ultima curva. Mi sono confrontato con due piloti che hanno vinto gare e conquistato pole position, e vedere i miei tempi avvicinarsi progressivamente ai loro riscontri mi ha fatto davvero piacere. Nelle FP1 non hai tempo a disposizione, e per questo mi sono gustato bene questa giornata. Ho avuto modo di migliorare anche le partenze, ed ora credo che se ci fosse un Gran Premio su questa pista il prossimo weekend, beh, mi sentirei all’altezza del compito, pronto a portare alla squadra un buon risultato".

Soffermandosi sulla F1-75 ha affermato: "Quando ho guidato questa macchina le prime volte ho sentito delle sensazioni incredibili, a volte ho avuto la percezione che la monoposto mi fosse superiore, che ne sapesse più di me. Poi giro dopo giro ho iniziato a capire e a domarla, sempre con rispetto, e alla fine ho avuto la sensazione di avere le redini in mano, un feeling davvero incredibile".


Infine, parlando del suo futuro, ha chiosato: "Valuto tutto, vedremo cosa avrò sul tavolo nelle prossime settimane. Questo programma di prove mi ha dato fiducia, spero di aver dimostrato qualcosa, in questa stagione ho avuto poche possibilità di essere in pista e ho cercato di sfruttarle al meglio".

Leggi anche: Test post stagione - Sainz guida la tripletta Ferrari ad Abu Dhabi

Leggi anche: Ralf Schumacher sicuro: «La Mercedes vuole Mick, ed Hamilton ha raggiunto l'età in cui...»

Foto (entrambe) Twitter Ferrari


Tag
shwartzman | ferrari | formula 1 | test abu dhabi |


Commenti
-
Formula1.it

A margine dei test post-stagionali ad Abu Dhabi, Robert Shwartzman è intervenuto ai microfoni di Motorsport ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it