Sainz: «Ho imparato più nel 2022 che nel resto delle stagioni dal mio esordio»
Tempo di lettura: 5 minuti

È stato un anno complicato per Carlos Sainz. Quando la Ferrari di inizio stagione sembrava dominante lui aveva uno scarso feeling con la F1-75 e tra errori e sfortuna è rimasto subito indietro nella comunque breve lotta per il titolo tra Leclerc e Verstappen.

Sainz è entrato in F1 con la Toro Rosso (ora AlphaTauri) nel 2015, ma quando il suo compagno di squadra Max Verstappen si è assicurato la promozione nel team senior Red Bull, lo spagnolo è stato costretto a guardare altrove per far progredire la sua carriera.

Dopo alcune buone stagioni con Renault e McLaren, Sainz ha ottenuto un posto in Ferrari al fianco di Charles Leclerc nel 2021 ed è riuscito anche a stargli davanti nella loro prima stagione come compagni di squadra.


Sainz: «Ho imparato più nel 2022 che nel resto delle stagioni dal mio esordio»

Il 2022 invece si è rivelato inizialmente molto impegnativo per Sainz, che ha faticato a prendere confidenza con la F1-75 e con lo stile di guida imposto dai nuovi regolamenti. Si è ritirato all'Albert Park (testacoda) e a Imola (scontro con Daniel Ricciardo, dopo un incidente in qualifica), accumulando un ritardo enorme da recuperare in campionato.

Ma Sainz è un grande lavoratore e grazie ad un costante miglioramento ha ridotto gradualmente il distacco dal compagno di squadra, ricordiamo soprattutto la sua prima pole position e la vittoria nel Gran Premio di Gran Bretagna, ma è stato consistente e veloce in tutta la seconda parte del campionato.

Sainz: «Ho imparato più nel 2022 che nel resto delle stagioni dal mio esordio»

Sainz ha recentemente commentato questa stagione fatta di alti e bassi: "È stato un inizio di stagione molto impegnativo, subito in svantaggio e con sfide che probabilmente non mi aspettavo di dover affrontare. Ma sono onestamente molto orgoglioso del modo in cui ho recuperato la stagione, del modo in cui sono riuscito a rimanere motivato, anche con tutti gli alti e bassi che ho avuto, con tutte le battute d'arresto che abbiamo avuto".

Il bilancio finale per Carlos è comunque positivo 

"Come squadra e come singoli, con così tanti DNF, siamo comunque riusciti a ribaltare la stagione e ora sto guidando di nuovo al livello che so di poter guidare. Prenderò gli aspetti positivi e li terrò in considerazione".

Il pilota spagnolo ritiene che solo nella sua stagione di esordio in F1 abbia imparato di più

"Credo che in questo senso sia stato l'anno in cui ho imparato di più dal 2015, il mio primo anno in Formula 1. Poi ho avuto anni più difficili e altri più facili, ma mai un anno così impegnativo come il 2022"

Sainz si è classificato quinto nella classifica piloti, a tre posizioni e 62 punti da Leclerc.

"Mi sono trovato in una posizione in cui stavo lottando con questa macchina, ero costantemente fuori ritmo nelle prime cinque, sei gare, e ho dovuto lottare molto per cambiare alcune cose nella mia guida, alcune cose sulla macchina, cercando di ottenere la macchina un po' più vicina ai miei gusti. Inoltre, ho dovuto smettere di avere una certa memoria muscolare sul mio modo di guidare e reimpostare un po' il modo in cui guidavo, e ci è voluto molto tempo. Ma poi, non appena è successo, ho sentito di aver fatto un grande passo avanti come pilota nelle mie capacità, nel mio sviluppo, e di aver imparato molto".


Leggi anche: Sainz, ecco il saluto social a Binotto: «Grazie Mattia»

Leggi anche: Ferrari, Gené guarda al 2023: «Possiamo battere chiunque, ecco dove la dimostrazione»


Tag
sainz | ferrari |


Commenti
-
Formula1.it

È stato un anno complicato per Sainz. Quando la Ferrari di inizio stagione sembrava dominante lui aveva ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it