Gp Abu Dhabi - Prove libere

Gp Abu Dhabi - Prove libere

By:
2894

La luce di Abu Dhabi, questo assaggio di Oriente, è diversa dalle altre. Sotto i delicati colori del tramonto si disputa l’ultimo weekend di questa lunga stagione 2010 di F1. Oggi, infatti, si sono svolte le prime due sessioni di prove libere, su pista inizialmente umida. Ebbene sì, la pioggia (anche se si è trattato di una lieve precipitazione) ha fatto capolino anche qui, negli Emirati, dove chiaramente è un evento raro. Niente di preoccupante, comunque: la pista, umida in alcuni tratti, si è poi asciugata, anche grazie alle temperature non proprio basse (qualche grado sotto i trenta quella dell’aria, quindi più caldo l’asfalto).

La prima sessione, come di consueto, è stata abbastanza immota soprattutto nella prima metà, in quanto i big e la maggior parte dei piloti si sono dati da fare nel corso degli ultimi quaranta minuti. Prima ancora di approdare qui, si sapeva che la Red Bull sarebbe stata molto solida quanto a prestazioni. Sebastian Vettel, infatti, ha ottenuto il miglior crono della prima ora e mezza. Non va dimenticato che l’anno scorso fu proprio il tedesco a trionfare, davanti al suo compagno Webber. Già allora le Red Bull davano i primi segni di dominio.
Nel corso della sessione delle 17 ora locale, invece, è stato Lewis Hamilton a portare ai box il primo crono, davanti a Vettel (posizioni invertite rispetto a prima). La McLaren va discretamente, il resto del gap lo ha colmato l’inglese con il piede. La Ferrari, invece, si è dedicata a varie prove ti tipo aerodinamico, per poter ottenere il miglior bilanciamento e la massima velocità su un tracciato dove la F10 soffre qualcosa nei confronti dei rivali della Red Bull, rapidi in rettilineo e con l’F-Duct in pieno uso. Il gap tra le due squadre, però, si è ridotto nell’ultima sessione a vantaggio della Ferrari, con Alonso che ha avuto il tempo migliore per buona parte delle prove, salvo poi essere scalzato dai due leader. Tempo pressoché identico a quello di Fernando per Mark Webber (solo un millesimo di ritardo!) e problemi di alimentazione per la F10 di Massa, che ancora una volta ha dovuto concludere in anticipo le sue prove (su una pista che tra le altre cose per lui è nuova, visto che lo scorso anno era ancora convalescente dall’incidente in Ungheria). Le Red Bull, quindi, vanno bene, ma la Ferrari è lì e Alonso sembra abbastanza concentrato. A rimescolare un po’ le carte, però, potrebbe esserci proprio quell’Hamilton che sa inventarsi weekend spettacolari quanto inattesi, potenziale ago della bilancia nella lotta a tre tra Fernando e i due driver Red Bull (nonostante sia ancora matematicamente in corsa per un punto). Una lotta in cui Lewis potrebbe dar fastidio soprattutto ai “tori” e portar via loro punti vitali per vincere anche l’altro campionato… Domani le prove libere alle 11 ora italiana e le qualifiche, determinanti, alle 14.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Abu Dhabi 2010



Commenti
- Formula1.it
Lewis Hamilton il più veloce nella seconda sessione, ma Ferrari e soprattutto Red Bull sono ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it