By:
2005

Finalmente la pista, dopo un inverno di chiacchiere, ha dato il suo responso ed ci ha finalmente detto quello che tutti si aspettavano:  la Mercedes W07 Hybrid è la vettura da battere e la Ferrari rappresenta l'unica antagonista per gli anglo-tedeschi.

Sul nuovo format delle qualifiche meglio non parlarne in quanto si è commentato da solo ed è stato veramente imbarazzante per gli appassionati di motori soprattutto nella fase cruciale, la Q3. Noi di FUNOAT lo troviamo semplicemente RIDICOLO e andrebbe cambiato fin da subito, ossia dal prossimo GP, quello del Bahrain. 

Ritorniamo a parlare di cose serie. 
Dopo la rivoluzione di questo inverno sulla vettura di Maranello, i tifosi si aspettavano di vedere una Rossa molto più vicina alle frecce d'argento. Quello che preoccupa non è tanto la posizione in griglia ma il distacco sul giro secco che è rimasto pressoché inalterato (anche se il risultato è bugiardo) se confrontato con la parte finale della stagione 2015. Anche Vettel è stato molto sincero davanti ai giornalisti, ammettendo che pensava di essere molto più vicino al duo Hamilton - Rosberg. Il distacco di 8 decimi rimediato da Vettel in Q3 secondo noi, è un risultato bugiardo in quanto entrambi i piloti Mercedes hanno effettuato due tentativi di giro veloce utilizzando due treni di gomme super soft. La Ferrari, invece, sapendo di non poter lottare per la prima fila ha preferito effettuare con entrambi i piloti, un solo tentativo di giro veloce. Consideriamo il distacco di 5-6 decimi rimediato nel primo tentativo il vero gap che separa queste due scuderie in configurazione qualifica.. 


In difesa della Ferrari bisogna comunque dire che il tracciato di Melbourne non è mai stato veritiero in termini di distacco e per capire il reale gap tra le due scuderie è giusto aspettare che il circus corra su dei circuiti veri e propri, in primis quello del Bahrain. In ogni caso le statistiche parlano chiaro: il team che ha vinto la gara di Melbourne difficilmente non ha poi vinto il mondiale. 

Da quello che si è potuto contastare in queste qualifiche è che la Ferrari sembra soffrire ancora del  suo difetto cronico: fatica a portare nella giusta finestra di funzionamento le gomme anteriori Pirelli. Si pensava che il ritorno alla sospensione push rod e l'abbassamento del centro di rollio potesse aiutare la SF16-H ad essere più competitiva in qualifica ed invece, almeno qui in Australia, entrambi i piloti hanno sofferto.

Se andiamo a confrontare le qualifiche del 2015 con quelle di quest'oggi la Ferrari ha sicuramente fatto un passo avanti passando da un gap di 1,3 ad un distacco di 8 decimi che potevano essere senz'altro meno.
Analizzando gli intertempi è facilmente riscontrabile come la SF15-T abbia ridotto il gap soprattutto nel secondo e terzo settore mentre nel primo il distacco è rimasto pressoché inalterato.
Nel settore 2, caratterizzato da curve di media velocità la Ferrari ha ridotto il gap di circa 2 decimi, mentre nel terzo settore, i miglioramenti sono stati considerevoli. Secondo noi questo è molto importante poiché il terzo settore della pista australiana mette in risalto, da sempre, la bontà di una vettura. Qui il gap è stato dimezzato e questo dimostra i passi avanti fatti a livello di grip meccanico,  trazione, potenza della Power Unit e carico aerodinamico.


Qualifiche 2016

DRIVER SET.1 SET.2 SET.3 T.REALIZ. DIFF.
HAM 27,779 22,38 33,678 83,837 0
ROS 28,018 22,526 33,653 84,197 0,36
VET 28,093 22,603 33,979 84,675 0,838
RAI 28,199 22,743 34,091 85,033 1,196

Qualifiche 2015

DRIVER SET.1 SET.2 SET.3 T.REALIZ.
HAM 28,725 23,09 34,505 86,327
ROS 29,108 23,192 34,329 86,921
VET 29,034 23,533 35,154 87,757
RAI 29,023 23,522 34,849 87,790

Qualifiche 2016

1 - AUSTRALIA S - M 5,303 228 MEDIO-ALTO      
      FASE GIRO DISTACCO COMPL DISTACCO KM DIST MEDIO TEAM DIST MEDIO TEAM KM
FERRARI Vettel 84,675 Q3 0,838 0,158 1,017 0,192
  Raikkonen 85,033 Q3 1,196 0,226    
MERCEDES Hamilton 83,837 Q3 0,000 0,000    
  Rosberg 84,197 Q3 0,360 0,068    
REDBULL Ricciardo 85,589 Q3 1,752 0,330 2,961 0,558
  Kvyat 88,006 Q1 4,169 0,786    
WILLIAMS Bottas 85,961 Q2 2,124 0,401 1,873 0,353
  Massa 85,458 Q3 1,621 0,306    
MCLAREN Alonso 86,125 Q2 2,288 0,431 2,378 0,448
  Button 86,304 Q2 2,467 0,465    

Qualifiche 2015

1 - AUSTRALIA S - M 5,303 221 MEDIO-ALTO      
      FASE GIRO DISTACCO COMPL DISTACCO KM DIST MEDIO TEAM DIST MEDIO TEAM KM
FERRARI Vettel 87,757 Q3 1,430 0,270 1,447 0,273
  Raikkonen 87,790 Q3 1,463 0,276    
MERCEDES Hamilton 86,327 Q3 0,000 0,000    
  Rosberg 86,921 Q3 0,594 0,112    
REDBULL Ricciardo 88,329 Q3 2,002 0,378 2,373 0,447
  Kvyat 89,070 Q2 2,743 0,517    
WILLIAMS Bottas 88,087 Q3 1,760 0,332 1,576 0,297
  Massa 87,718 Q3 1,391 0,262    
MCLAREN Magnussen 92,037 Q1 5,710 1,077 5,403 1,019
  Button 91,422 Q1 5,095 0,961    

La gara di domani sarà molto importante per capire se sul passo gara, la Ferrari sarà più vicina alla Mercedes come avveniva molto spesso nella stagione 2015. Purtroppo, a causa del maltempo, i team non sono riusciti a svolgere appieno il lavoro che si erano prefissati sul passo gara. Solo durante le FP3 hanno realizzato dei piccoli long run che analizzeremo nel prossimo post. 

Secondo voi quindi, il bicchiere nel motorhome Ferrari è mezzo pieno o mezzo vuoto?

articolo originale su f1analisitecnica.com

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio d'Australia 2016



Commenti
- Formula1.it
Finalmente la pista, dopo un inverno di chiacchiere, ha dato il suo responso ed ci ha finalmente detto ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it