IL PENSIERO DEI LETTORI: Halo con pit da 2

By:
1084

L'incidente capitato al povero Francesco, il meccanico (anche se tutto è tranne che meccanico...ormai solo l'addetto al carrello sollevatore avrà come minimo una laurea e due master!!) che è stato travolto dall'incolpevole Kimi nel suo 2° pit stop nel GP del Bahrein scorso mi ha indotto ad elucubrare un pensiero che vorrei condividere con voi che mi leggete.

La Federazione in questi ultimi anni si è affannata nel cercare la sicurezza assoluta, (gesto comunque nobile e necessario), tanto da snaturare l'essenza stessa della F1 imponendo l'Halo, orrido (alla vista) dispositivo proteggi testa i cui effetti, o comunque benefici, spero di non vederli mai all'opera; anche perché nutro le mie riserve ad essere sinceri.


Ebbene dicevo, la Federazione sta facendo di tutto per proteggere i piloti, ma poco o nulla per proteggere gli altri da loro!!!

In questi anni siamo passati attraverso una miriade di cambi regolamentari che nemmeno il nostro Paese con i suoi innumerevoli governi è riuscito a tenere il passo, e nonostante ciò (eliminazione dei rifornimenti a parte) chi è intorno alla monoposto corre i suoi rischi!!

Paradossalmente, proprio questo eccesso di tecnologia (che già ora soffoca l'estro di molti piloti) unito alla presunta sicurezza che la stessa dovrebbe portare, ha causato l'incidente che abbiamo visto!!

Prima esisteva "l'uomo del lecca lecca" ve lo ricordate? Quel "meccanico" (anche lui con due master sicuro!!) che appena arrivava la monoposto al pit, abbassava quel bastone lungo che terminava con una paletta: su una faccia c'era scritto STOP, sull'altra FIRST GEAR....geniale!!!

Ora invece, pur di recuperare quel centesimo preziosissimo, che sommato agli altri centesimi di chissà quanti altri pit che poi faranno la differenza, abbiamo ai box, semafori ultra sensibili con luci al led cosi il pilota si può anche abbronzare durante la sosta (!!!), pistole avvita/svita magnetiche con GPS integrato che Mazzinga Zeta levate proprio!!!

Tutto questo per raggiungere la perfezione e fare un tagliando completo in soli 2" (tra l'altro Ferrari è risultata la più veloce nei pit in Bahrein!). Ora, quando bisogna svolgere una operazione qualunque (figuriamoci un cambio gomme da cui dipende un intero weekend di gara!!) in 2" è evidente, che per quanto un team si allena, per quanto possa essere coordinato è inevitabile che possa andare qualcosa storto (due secondi!!), specie se poi oltre al fattore umano sommo quello non umano! 

Non sono qui a dire che bisogna eliminare i pit e quindi a fare l'ipocrita (anche perche, cosi dicendo si dovrebbe eliminare la F1 stessa dopo tutti gli incidenti che ci sono stati nel corso della sua storia), 'motor sport is dangerous' e sempre lo sarà; ma chiedo solamente buon senso.

E questo è rivolto principalmente ai nuovi proprietari, i quali invece di mettersi a fare l'inquisizione alle streghe eliminando le grid girl dalle piste dovrebbero pensare a cose più serie come dal fattore sicurezza, al mettere d'accordo tutti i team.

Concludendo è assurdo avere iper tecnologia a disposizione quando poi, devono succedere ancora incidenti tanto banali, quanto terribili come quello a cui abbiamo assistito.

A mio modesto parere esiste il buon senso e le soluzioni per risolvere tutto (qualche follower suggeriva il tempo minimo di sosta ad un pit per tutti...non male come idea!) in questa F1 che nonostante tutto fa ancora parlare. La domanda è: c'è la volontà per farlo?

di Vito Quaranta @quaranta_vito

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Bahrain 2018


Tag
gp bahrain | halo | pit stop |


Commenti
- Formula1.it
L'incidente capitato al povero Francesco, il meccanico che è stato travolto dall'incolpevole Kimi nel ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it