Raikkonen, buona gara, sfortuna all'inizio e fortuna alla fine.

Raikkonen, buona gara, sfortuna all'inizio e fortuna alla fine.

By:
679

È stato un Gran Premio spettacolare, movimentato e imprevedibile fino alla bandiera a scacchi, nel quale praticamente ogni pilota ha avuto la sua dose di sfortuna, e per qualcuno anche di fortuna.

Tra i più sfortunati è stato Kimi Raikkonen, che alla fine del primo giro di gara, si è ritrovato ultimo, dopo un conato con Ocon in curva 3.

Dopo il crash, il fato ha però iniziato a sorridere pian piano al Finlandese, che dopo il contatto con il Francese ha potuto iniziare la sua rimonta essendosi riavvicinato al gruppo grazie alla Safety Car.

Da quel momento Kimi ha affrontato una difficile gara, alle spalle delle due Red Bull, montando gomme Soft, che doveva far durare fino alla bandiera a scacchi. Da li ha iniziato ad accumulare gar dalle due Red Bull e dai leader della gara.

La svolta, in positivo, per Raikkonen é arrivata grazie alla Safety Car, causata dal contatto tra Verstappen e Ricciardo, che ha permesso al pilota Ferrari di guadagnare due posizioni, presentandosi 4° al restart, con gomme nuove, montate nel periodo di gara neutralizzata.

Al restart poi il pilota numero sette ha approfittato del lungo di Vettel nel tentativo di sorpassare Bottas, e poi della gomma esplosa di Valtteri Bottas al penultimo giro, che ha permesso a Kimi di chiedere secondo, facendo davvero il massimo in una gara eternamente complessa.

Al termine della gara un contento, a suo modo, Kimi Raikkonen si è presentato al ring delle interviste per rispondere alle domande dei giornalisti.
Per prima cosa il Ferrarista ha commentato il crash con Ocon al primo giro di gara:

"Quando ho provato a superare Esteban ero all'interno e non so come abbia fatto a non vedermi. Mi è venuto addosso e mi ha colpito sul fianco. Dopo il contatto non avevo grandi problemi con la macchina. Faticavo un po' nel portare in temperatura le gomme, in alcuni giri avevo delle buone sensazioni, in altri soffrivo di più".

Ocon, colpevole anche al 100%, poiché ha percorso la curva come se fosse fa solo, senza considerare Kimi all'interno, che in quel momento aveva diritto di traiettoria in quanto la sua ala anteriore era oltre l'asse posteriore della Force India del Francese, che secondo il regolamento avrebbe dovuto lasciare lo spazio sufficiente al pilota numero sette quantomeno per percorrere la curva in side by side.

Da questo istante, per Kimi è iniziato il calvario, risolto solo a fine gara, poiché ha dovuto compiere moltissimi giri con le gomme Soft, che sulla sua SF71-H avevano un rendimento altalenante, ed hanno costretto il Finnico ad una gara in ombra, fino alla Safety Car, anche alle spalle delle due Red Bull.

Il campione del Mondo 2007 ha commentato poi la fase, per lui fortunata, finale di gara:

"Non so se si può parlare di una gara fortunata per me. Di sicuro nel finale sono stato agevolato dall'esplosione della gomma di Bottas e dalla gran lotta tra gli altri piloti. Io ho cercato di non commettere errori e di stare lontano dai problemi, ho spinto quando sentivo di poterlo fare".

Finale "safe" per Kimi, che alla fine ha pagato, e la chiave di tutto è stata la sua freddezza e tranquillità al restart, al quale si è presentato contento visto come si era messa la sua gara, e non ha preso alcun rischio, ne in scia a Hamilton, ne alla staccata di curva 1, dove grazie alla disgrazie altrui, è passato prima in terza, e poi al giro successivo in seconda posizione.

L'ultimo pilota Iridato con il team di Maranello ha concluso la sua analisi del GP Azero, tirando le somme del suo fine settimana:

"Di sicuro non posso festeggiare questo risultato come una vittoria, ma un secondo posto dopo una gara del genere non è affatto male".

Gara alla fine positiva per il driver della Ferrari, che per la seconda volta in stagione, sfruttando i passi falsi degli avversari, va sul podio e termina davanti al compagno di squadra Vettel, segno che quest'anno Iceman è molto molto più solido e competitivo delle passate stagioni, e che farà di tutto per giocarsi le sue carte e centrare i suoi obiettivi in questo 2018 nel quale sembra la bella copia del Kimi degli anni scorsi.
 



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen |


Commenti
- Formula1.it
Gara dalle due facce per Kimi Raikkonen, quasi ritirato al primo giro, ma alla fine sul podio con una ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it