Marchionne, Ferrari 2018 straordinaria, resteremo in F1

Marchionne, Ferrari 2018 straordinaria, resteremo in F1

By:
775

È un Sergio Marchionne in super forma, carico e determinato, che ne ha per tutti e su ogni argomento, quello che si è presentato alla conference call degli azionisti per parlare dei risultati del primo trimestre del Cavallino.

Un Marchionne che, oltre ad analizzare, ovviamente, i risultati economici dell'azienda, ha inevitabilmente parlato anche della parte sportiva del Cavallino, spaziando dai regolamenti futuri della F1, alla stagione attuale, nella quale la SF71-H è protagonista di primo piano.

"La Ferrari? Dovete tenere in mente che continuerà a correre, è nel nostro sangue. Continueremo a mostrare le nostre capacità... possibilmente in F1. L'importante è che non si tocchi lo sviluppo del powertrain"

Un messaggio di apertura, quello dell'AD di FCA, nei confronti degli uomini di Liberty Media, che si sono dimostrati disponibili ad aprire ad un dialogo sui regolamenti tecnici del futuro, in ottica 2021, salvaguardando la diversità tra team e lo sviluppo delle Power Unit, argomento tanto caro ai motoristi, Ferrari in primis, evitando standardizzare la categoria, in stile Nascar.

Ferrari che quindi, vedendo questa disponibilità dei boss di F1, sarebbe disposta a rimanere nel Circus Iridato, ma in caso contrario non resterebbe con le mani in mano, ma sarebbe pronta a dare il via ad una nuova categoria alternativa, per continuare la propria avventura nelle competizioni, che da sempre contraddistingue il marchio.

Per rimarcare questo concetto, l'AD di Ferrari ha aggiunto:

"C'è stato un cambiamento di atteggiamento incoraggiante e ci sono elementi a sufficienza per discutere. Una decisione sarà presa entro la fine dell'anno".

Cambiamento, dettato forse dalle pressioni fatte proprio dal team Italiano su Liberty, nel corso dei mesi passati, quando si minacciava all'abbandono della massima Formula, per far volgere le discussioni sulle regole a proprio vantaggio e a vantaggio dei costruttori.
Costruttori, che come sostiene il manager Italo-Canadese, dovranno conoscere al 100% i regolamenti alla fine del 2018, per avere poi i tempi necessari alla progettazione e realizzazione delle PU, senza avere tempistiche disumane e tristissime.

Il Presidente ha poi spostato la sua attenzione sulla stagione attuale di F1, e ha commentato le performance della Rossa viste fino a questo momento del Campionato:

"La Ferrari di quest'anno è in una condizione fenomenale, anche se siamo stati sfortunati".

Condizione fenomenale, vendendo i risultati in termini cronometrici, come le tre pole consecutive infilate da Vettel, e i tempi del 90% della gara di Baku, che sembravano quasi di un'altra categoria rispetto alla concorrenza, dando prova della forza della vettura Rossa in questo 2018.

Ottime prestazioni, che però non vengono concretizzate, a causa molte volte della sfortuna, come ad esempio la Safety Car decisiva a Baku, che ha privato Vettel della vittoria strameritata, oppure il crash della Cina, con Max Verstappen che ha colpito Seb Vettel costringendolo a terminare ottavo anziché terzo.

Sergio Marchionne ha poi concluso le sue dichiarazioni lodando ancora una volta il grande lavoro del team, e ha lasciato ben sperare per il prosieguo della stagione:

"E più incoraggante l'impegno di entrambi i piloti. Ci sono ancora sviluppi in corso che si vedranno più avanti nella stagione. E' importante è che la Ferrari torni vittoriosa in F1".



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene | marchionne |


Commenti
- Formula1.it
Il Presidente della Ferrari, Sergio Marchionne, intervenuto a margine della conference call degli azionisti, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it