Raikkonen, nessun ordine di squadra, sono in lotta per tutto, il mio futuro? Vedremo

Raikkonen, nessun ordine di squadra, sono in lotta per tutto, il mio futuro? Vedremo

By:
592

Dopo la bellissima gara di Spielberg, Kimi Raikkonen arriva in Gran Bretagna, a Silverstone, completamente rigenerato dal podio della scorsa gara, e anche e soprattutto senza le pressioni che si erano susseguite sul suo futuro nelle scorse settimane.

Un podio che Kimi ha costruito sin dal primo giro, quando è stato molto aggressivo allo start e in curva 3, venendo poi sorpassato da Max Verstappen, alle spalle del quale è poi rimasto sino alla fine della gara, finendo però davanti al suo compagno di squadra, Sebastian Vettel.

Primo giro nel quale si è di fatto decisa la gara, e il sorpasso di Max Verstappen ai danni del Ferrarista si è rivelato fondamentale per l'esito della gara, e proprio su quel primo giro, Kimi viene stuzzicato dai giornalisti che lo hanno atteso nell'hospitality Ferrari per la classifica conferenza stampa del Giovedì:

Ripensandoci ora, avrei potuto approcciare diversamente il primo giro in Austria, ma non necessariamente il risultato sarebbe cambiato“.

Approccio più aggressivo, grazie al quale non avrebbe dovuto farsi sopravanzare da Verstappen, e a posteriori si può dire che avrebbe vinto la gara.
Non per forza però, in quanto le sfortune delle due Mercedes sarebbero potute non accadere, ed è dunque impossibile, a bocce ferme, stabilire che in quel momento, nel primo giro, si è decisa la gara.

Gara, quella che il Campione del Mondo 2007, ha concluso davanti al suo compagno di squadra, Sebastian Vettel, e in molti, dopo la bandiera a scacchi, hanno puntato il dito contro il muretto Ferrari, per non aver avvertito Kimi di far passare Sebastian a favore del Campionato.

Anche su questo argomento ha espresso la sua opinione il pilota di Espoo:

"Abbiamo regole molto chiare, come ho sempre detto. Ed è sempre stato così sin dal primo momento in cui mi sono unito alla squadra. Voi giornalisti parlate tanto di questo. Ad un certo punto accadrà, e sarà giusto così. Ma non è questo il momento. Nessuno di noi si aspettava che facessi passare Sebastian“.

Regole nel team chiare, ribadite da Maurizio Arrivabene alla fine della gara, e chiare sin dalla prima tappa in Australia, con entrambi i piloti liberi di lottare fra loro fino a quando la matematica non condannerà un pilota o l'altro.

In quel momento, come anche lo stesso Kimi ribadisce, sarà lui stesso a farsi da parte per aiutare Seb, ma per ora tutto ciò non è ne richesto e ne tantomeno necesario.

Decisone neppure presa in considerazione anche perché il Finnico è fermamente convinto che ha anche lui le sue carte da giocarsi in ottica Campionato, e non si è mai rassegnato all'idea di essere seconda guida dichiarata sin dalla prima gara.

Il pilota numero sette del Cavallino ha poi commematato il dato, secondo cui, nello stesso punto della stagione, la passata annata contava 18 punti in meno rispetto ad oggi:

 "Abbiamo fatto un buon lavoro, ma si può sempre fare meglio. Quando si presenta un problema, si cerca di fare in modo che non si ripeta. Dieci anni fa accadeva più o meno ad ogni team. Ogni macchina era costretta al ritiro durante la stagione, mentre negli ultimi anni è piuttosto raro. Ora succede, ma non è che si può dire: ‘Oggi è capitato a me, e domani ad altri’, perché non funziona più così“.

Buon lavoro del Finlandese, che sin dalla prima gara ha messo in mostra una grandissima velocità, che in alcune gare è stato abile nel mettere a frutto, mentre altre volte ha dovuto far fronte ad una mancanza effettiva di velocità, oppure a varie sfortune come rotture o incidenti al pit stop:

Per concludere, Kimi Raikkonen è tornato a parlare del suo futuro, senza però sbilanciarsi e dare indizi ai giornalisti:
 


Vedremo se continuerò o meno, e se eventualmente continuerò con la Ferrari. Per ora non lo so“.


Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene |


Commenti
- Formula1.it
Un rigenerato Kimi Raikkonen arriva a Silverstone e parla della sia stagione fin'ora positiva, ed è ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it