Vettel, giornata difficilissima ma la macchina era straordinaria

Vettel, giornata difficilissima ma la macchina era straordinaria

By:
590

È stata una giornata difficilissima per la scuderia Ferrari, sia per quanto riguarda la giornata in pista con la pioggia copiosa nel corso della FP3, sia per quanto riguarda l'aspetto emotivo, con i dubbi sulle condizioni di salute del Presidente Sergio Marchionne, e sui conseguenti dubbi per l'arrivo del nuovo management.

Alla fine però tutta la squadra, dai piloti ai meccanici, passando per gli ingegneri, è stata perfetta e ha svolto il proprio dovere senza farsi condizionare da questi fattori, riducendo a conquistare la pole position con Sebastian Vettel e il terzo posto con Kimi Raikkonen.

Alla fine della sessione di qualifiche, Seb si è presentato al ring delle interviste per rispondere alle domande dei giornalisti, iniziando proprio a parlare delle difficoltà incontrate nel corso della giornata:

"Credo non sia stata una giornata semplice. Stamattina è scesa parecchia pioggia, ma è stato sorprendente quanto la pista si sia asciugata in fretta e quanto la Ferrari sia stata piacevole da pilotare. Sentivo, come succede a volte, di avere tanto potenziale nelle mani, sapevo di potermi giocare qualcosa di importante".

Giornata complessa per tutti in quanto con le FP3 bagnate, i piloti si sono presentati alla qualifica alla cieca senza aver avuto feedback dalla pista, non avendo girato per la pioggia.

A quel punto è stato fondamentale il lavoro svolto nella notte dai tecnici della Rossa che hanno massimizzato al meglio il potenziale della SF71-H, prendendosi in Q1 con una vettura praticamente perfetta.

Vettura perfetta con un potenziale enorme, che ha permesso a Seb di fare un giro straordinario e di migliorare costantemente nelle tre parti della qualifica, portando a termine una strepitoso ultimo giro, è proprio su questo aspetto si è soffermato il quattro volte Campione del Mondo:

"Continuavo a migliorare e sapevo che era solo questione di mettere assieme un giro. A volte ci sono riuscito, altre no, ma uscendo dalla Q2 sapevo di poter tirare fuori qualcosa di più sia dalla monoposto che da me stesso. Sono riuscito a farlo e sono molto felice dei giri che ho fatto".

Il Tedesco ha poi voluto ringraziare tutto il team per aver lavorato duro nel corso della notte per rendere performante la monoposto, che è stata capace di metterlo a proprio agio e di fargli provare straordinarie sensazioni:

"A un certo punto quando senti l'adrenalina che ti scorre dentro è una bella sensazione. Sono molto contento della monoposto, del lavoro che abbiamo fatto nel corso della notte per cercare di spremere qualcosa di più dalla monoposto. Le sensazioni che dà la monoposto sono di grande velocità su questa pista"

Un lavoro certosino dei tecnici in Rosso che ancora una volta sono stati quelli che più di tutti hanno fatto progredire la vettura dal Venerdì al sabato, annullando tutti i problemi messi in mostra dai piloti nelle prime due sessioni di prove libere.

Per concludere, il pilota di Heppenheim ha voluto ringraziare tutti i tifosi tedeschi accorsi ad Hockenheim per sostenerlo, e del valore che questa pole, sulla pista di casa, rappresenta per lui:

"Fare la pole qui, poi, a mezz'ora dal posto in cui sono nato significa tantissimo per me. Grazie per il sostegno. Vedere così tante persone con cappellini Rossi e bandiere della Ferrari e tedesche che sventolano in tutta la pista è stato stupendo. Non vedo l'ora che arrivi domani".



Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen |


Commenti
- Formula1.it
Straordinaria pole position di Sebastian Vettel che dopo una giornata difficile è stato in grado di ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it