Vettel, speriamo di essere veloci ad Austin, Hamilton? ci rispettiamo

Vettel, speriamo di essere veloci ad Austin, Hamilton? ci rispettiamo

By:
924

Non è finito, ma solo per la matematica, il mondiale 2018, ma in pratica solo una catastrofe potrebbe privare Lewis Hamilton del quinto titolo mondiale e consegnarlo nelle mani di Sebastian Vettel.

A quattro gare dalla fine, per la scuderia Ferrari, sarebbe fondamentale tornare alla vittoria, non certo per ambire al titolo ormai, ma almeno per non vanificare quanto fatto fino al Gran Premio d'Italia, tornando a mostrare una performance di primo livello su ogni pista, anche per dare un forte segnale alla Mercedes per il 2019.

Ad Austin infatti, sulla Ferrari dovrebbe deduttare l'ultimo pacchetto aereodinamico della stagione, utile a ridare alla vettura quello spunto che è mancato nelle ultime tre gare

Malgrado tutto, a causa delle altalenanti informazioni estrapolate nelle ultime gare, i due piloti del team di Maranello non si sbilanciano sugli obiettivi per la gara oltreoceano, e proprio su questo tema è intervenuto Sebastian Vettel nella tradizionale conferenza stampa del Giovedì nell'hospitality Rossa:

Sono un po’ confuso. Non saprei cosa aspettarmi da questa gara. Negli ultimi tempi alcune sessioni sono andate meglio ed altre peggio, penso sia normale. A Suzuka in particolare, al venerdì mattina siamo andati bene, ma poi sono andato male, al sabato siamo stati sfortunati e alla domenica abbiamo dovuto provarci“.

Prestazioni discontinue, quelle della SF71-H nelle ultime trasferte, che è apparsa quasi sempre in affanno, ma a tratti è tornata a far vedere ciò di cui è stata capace nella prima parte di anno.

Semrpe sul tema, il quattro volte Campione del Mondo, ci ha tenuto a precisare che malgardo le difficoltà, lo staff tecnico di Mattia Binotto, ha sempre lavorato in maniera costruttiva, per apprendere e risolvere le difficoltà:

“Il fine settimana del Giappone ci ha aiutato a capire qualcosa. Nelle ultime gare ovviamente non abbiamo avuto la velocità sufficiente, e vedremo cosa ci porteranno le prossime quattro. Cerchiamo di tornare alla forma di inizio stagione“.

Giappone che ha visto la Rossa in difficoltà nelle prove libere, ma in gara la monoposto Italiana è apparsa in grande spolvero, dato che sui tempi sul giro (e le due SF71-H erano entrambe danneggiate), le Rosse sono sembrate molto vicine ai crono di Hamilton e Bottas.

Gara che dunque sembra aver messo nelle condizioni di poter risolvere le difficoltà, lo staff tecnico, che nella gara in Texas potrà fare affidamento su un nuovo fondo e altri upgrade aereodinamici per far tornare la vettura alle vecchie prestazioni di riferimento della categoria.

Per finire, non poteva mancare in commento del pilota di Heppenheim sulle parole spese (tramite una instargram stories) da Lewis Hamilton nei suoi confronti, con le quali l'inglese ha invocato maggior rispetto per il rivale da parte dei media:


Credo che il rispetto tra di noi ci sia sempre stato e il fatto che magari siamo molto diversi come persone, ci fa apprezzare vicendevolmente il lavoro fatto. E credo che ci sia rispetto reciproco“.


Tag
f1 | ferrari | scuderia | 2018 | pu | vettel | raikkonen | arrivabene |


Commenti
- Formula1.it
Sebastian Vettel, dopo le deludenti ultime gare, non si sbilancia sulla trasferta USA, ma mostra un ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it