LA VERSIONE DI NIKI: Ferrari fra continuità e rivoluzione

LA VERSIONE DI NIKI: Ferrari fra continuità e rivoluzione

By:
1058

Mattia Binotto è stato il grande annuncio fatto dalla Ferrari ad inizio anno, ma non sarà il solo. John Elkann e tutto il suo entourage, infatti, vogliono dare al tecnico italo-svizzero tutti i mezzi necessari per riportare il Team alla vittoria Mondiale. Il presidente della scuderia di Maranello, infatti, non si è limitato a cambiare il leader della scuderia, ma anche alcune figure importanti all'interno del team.

La prima persona che ha dovuto lasciare la Ferrari è stato Alberto Antonini. L’ultimo addetto stampa della Scuderia aveva il contratto in scadenza, ma la dirigenza ha deciso di non rinnovarlo. Al momento non si conosce il vero sostituto di Antonini, ma stando alle ultime indiscrezioni arriverà Bernd Fisa (dopo il no di Colajanni). Questa figura non è nuova in Ferrari, infatti ha già lavorato a Maranello nel periodo 2000-2001. La dirigenza di Maranello, però, ha rinnovato quasi tutta la parte dedicata alla comunicazione, portando a Maranello una press officer di grande esperienza. Dalla McLaren arriva Silvia Hoffer che sostituirà Stefania Bocchi (moglie di Maurizio Arrivabene e addetta stampa di Kimi Raikkonen). Questi cambiamenti nel campo dei mass media, togliendo anche figure importanti dell’era Arrivabene, fanno presagire come in Ferrari ci sia la volontà di far partire con Binotto leader una nuova fase a Maranello. A confermare ciò ci sono anche delle altre novità in casa della Rossa. In casa Ferrari arrivano i driver coach. I due piloti della Rossa saranno assistiti da delle figure che li aiuteranno nelle varie fasi del campionato. Charles Leclerc avrà come coach Jock Clear, mentre Sebastian Vettel avrà un mentore che arriverà direttamente da un team concorrente, la Red Bull. Queste figure saranno introdotte a Maranello da questa stagione per aiutare i due piloti dal punto di vista mentale. Sicuramente nella scorsa stagione abbiamo visto Sebastian Vettel perdere un po’ le staffe in alcune circostanze (in pista e fuori), e un coach gli servirà senz'altro. Lo stesso vale anche per Leclerc che dovrà sostenere la pressione per la sua prima stagione a Maranello.


Nel frattempo, però, gli altri team non stanno a guardare. La Ferrari, infatti, non dovrà solamente aver timore della Mercedes, ma anche della Red Bull. Il team di Milton Keynes avrebbe in serbo un gran jolly da usare durante la prossima stagione. Novità aerodinamiche o sorpresa del motore Honda? Lo scopriremo presto.

Cosa ne penso di questa rivoluzione in casa Ferrari?

Sinceramente non vedo una vera e propria rivoluzione a Maranello, perché in pratica non c’è stata. Elkann e il suo entourage hanno proseguito sul percorso tracciato da Marchionne, di conseguenza la struttura organizzativa e il muretto sono gli stessi. I cambiamenti più importanti sono stati fatti all'interno dell’area della comunicazione, sinceramente poco importante all'interno del team. E’ ovvio che si parli subito di una rivoluzione quando viene cambiato il Team Principal, ma gli ingegneri e lo staff tecnico sono rimasti gli stessi (più o meno). Ecco, questo mi preoccupa un po’. Se dovessi essere un po’ maliziosa, penserei che tutti questi cambiamenti posti dalla Ferrari siano stati fatti perché è stata costretta (vedi ipotesi dell’ultimatum di Binotto) oppure perché si voleva risollevare un po’ il morale dei tifosi. Credo, anzi sono sicura, che i problemi presenti in Ferrari la scorsa stagione siano presenti tutt’oggi. Il momento cruciale della stagione per il team italiano sarà la seconda parte (più o meno da Monza); soltanto lì si potrà capire se la Ferrari ha fatto il salto di qualità effettivo ed è veramente una contendente al titolo, oppure vedremo il classico harakiri a tinte rosse.
Mattia Binotto dovrà evitare l’ennesima debacle made in Italy.
di Nicoletta Floris (@nikifloris)

Articolo originale su f1analisitecnica.com

 


Tag
mattia binotto | rivoluzione ferrari 2019 | alberto antonini |


Commenti
- Formula1.it
Mattia Binotto è stato il grande annuncio fatto dalla Ferrari ad inizio anno, ma non sarà il solo. ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it