Verstappen, al simulatore siamo veloci, speriamo nella Honda

Verstappen, al simulatore siamo veloci, speriamo nella Honda

By:
756

Ho guidato la nuova macchina al simulatore e finora le sensazioni sono state positive“

Inizia cosi, il 2019 di Max Verstappen, con le prime parole pubbliche del pilota Olandese, che rivelano il mood con cui la Red Bull si appresta ad affrontare il Mondiale 2019.

Un mood ottimista, positivo, frutto forse della nuova partnership con Honda, ancora tutta da scoprire, che potrebbe però avere un enorme potenziale, tale da permettere al team anglo-austriaco di tornare al successo in breve tempo.

Partiamo però, nell'analizzare le parole di Max, con una premessa.
La pista è la pista, l'unica che non mente mai, e che fornisce la vera livella delle performance dei team, ergo, fino a che non si andrà in qualifica al Melbourne tutte le parole e le varie voci di corridoio, andranno prese con le pinze.

Ma, va detto, nella F1 del ventunesimo secolo, quella dei simulatori e delle simulazioni appunto, non bisogna disdegnare i dati provenienti dal mondo virtuale, e dunque vanno prese se non come certe, abbastanza seriamente, le parole di Max sulla nuova Red Bull.

Parole che, di fatto, potrebbero anche rispecchiare i reali valori in campo, che vedremo dalla fine di Febbraio in pista nei test invernali, poiché se solo la Honda fornirà una Power Unit affidabile e discretamente competitiva (data l'impressionante competitività del telaio by Adrian Newey), il team di Chris Horner potrà dire la sua senza se e senza ma, in ottica Campionato, o comunque fare capolino sul podio molto molto più spesso che nel recente passato.

Dunque, da queste poche ma significative parole, si potrrbbe intendere che i motoristi Nipponici abbiamo fatto un buon lavoro, almeno in termini di potenza, sul motore 2019.
Ma l'importante sarà ora valutare di quanto la Honda si sarà avvicinata ai competitor (anche se molte voci parlano di un'ottimo lavoro in termini di cavalli).

Certo, saranno importanti i cavalli, ma l'affidabilità lo sarà ancor di più, visto che con sole tre Power Unit a disposizione per 21 gare, le penalità in griglia a causa di noie tecniche, peseranno come un macigno sull'economia della classifica.
E proprio su questo aspetto, saranno chiamati a fare il vero balzo i motoristi del Sol Levante, dal momento che il vero tallone d'Achille di Honda in 4 anni di era Turbo-ibrida, è stata proprio la durata delle componenti.

E proprio del lavoro del motorista Giapponese, rapportato a quello degli avversari, ha parlato il pilota numero 33 del team di Miton Keynes:

Ovviamente non sai mai cosa hanno fatto gli altri team, quindi dobbiamo aspettare, perché non puoi prevedere tutto quello che accadrà”.

Per concludere, il figlio d'arte Olandese ha svolto una considerazione sulla potenza che lui e il suo nuovo team mate, Pierre Gasly, avranno a disposizione:

Non credo che in termini di potenza potremo immediatamente competere con Ferrari e Mercedes, ma Honda sta facendo il massimo per recuperare. Cercheremo di vincere il maggior numero di gare possibili. Se ci riusciremo, magari, potremo anche lottare per il campionato. Tuttavia, adesso è difficile poter indovinare cosa succederà”.

Parole che ribadiscono quanto espresso su queste stesse righe qualche mese fa, ovvero quelle secondo cui Red Bull, almeno nel 2019 punterà a vincere quante più gare possibili, a causa di un'affidabilità, almeno a inizio anno, ancora (presumibilmente) latitante.

Quello che verrà, se verrà, in più sarà accolto con piacere, magari per riservare ai tifosi "bibitari" qualche grossa sorpresa dopo la bandiera a scacchi di Abu Dhabi, che anzi più che sorpresa, sarebbe un vero e proprio miracolo.

Ma più realisticamente, tutto quello che arriverà in questo 2019, servirà a gettare delle fondamenta molto molto solide per portare a casa l'obiettivo primario per il 2020, il Titolo Mondiale.



Tag
f1 | red bull | honda | pu | 2019 | verstappen | gasly | marko | horner |


Commenti
- Formula1.it
Max Verstappen inizia col botto, almeno a parole, il 2019, parlando in modo ottimistico della Red Bull, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it