Ferrari: il Coronavirus rischia di compromettere il 2020 e 2021?

Ferrari: 2020 e 2021 compromessi dal Coronavirus?

By:
2026

Partiamo dai fatti. Dopo la cancellazione del Gran Premio d'Australia, l'inizio della stagione 2020 di F1 è stato rinviato a data da destinarsi, a causa dell'emergenza Coronavirus che sta coinvolgendo l'intero pianeta.

Stando alle voci che circolano in questi giorni, il Mondiale 2020 potrbbe potrebbe partire alle idi di Giugno, a Baku, se non anche in Canada, per poi proseguire fino a dicembre inoltrato, senza pausa estiva. Ovviamente, Covid-19 permettendo, poiché lo slittamento potrebbe proseguire se l'emergenza non dovesse rientrare entro un paio di mesi.

Essendo noi nell'ambito del motorsport, della Formula Uno, non andremo ad analizzare i vari aspetti legati al virus che si stanno diffondendo in ogni parte del globo e alle sue conseguenz. Andremo, molto più semplicemente, a valutare le sue possibili ripercussioni in ambito F1. Più precisamente andremo a vedere quelli che potrebbero essere gli effetti sulla scuderia Ferrari che, più di ogni altro team, rischia veder trasformata questa pausa forzata in un boomerang anziché in un'opportunità.

Iniziamo col dire che il "delay" dell'inizio del mondiale 2020, fornisce alle squadre del tempo prezioso per lavorare sulle monoposto. Tempo che acquista ancor più valore in virtù dei test invernali già svolti. Nelle prove di Barcellona, di fatto, i team hanno portato allo scoperto i punti deboli delle rispettive monoposto,, potendo così apportare degli interventi mirati.

Questo però solo in linea teorica, perché non tutti i team, ad oggi (anche se la situazione è in costante divenire), sono a lavoro sulle vetture. Ferrari infatti ha deciso di sospendere, per due settimane almeno, tutte le attività dell'azienda.

Per questo dunque, lo stop Covid-19, rischia di ritorcersi contro Maranello che, stando ai primi verdetti della pista era il team, almeno tra i big che più necessitava di tempo per sistemare il progetto SF1000, apparso in affanno rispetto a Red Bull e Mercedes. Si parla, già da tempo, di una profonda evoluzione in cantiere della SF1000, pronta al debutto in estate. Questa pausa, dunque, oltre che utile per non perdere troppi punti in classifica sarebbe stata propizia per ultimare la versione B della Rossa.

Due settimane, almeno, che rischiano di compromettere la stagione del team di Maranello poiché mente gli uomini in Rosso sono in quarantena, i membri degli altri nove team lavorano senza sosta sulle vetture. Per questo, al via del Mondiale 2020, il gap di Ferrari dai battistrada, potrebbe essersi addirittura aperto.

Ma non è tutto. I team, come di consueto, oltre alle vetture dell'anno in corso, potrano avanti in modo parallelo i progetti delle auto del futuro: quelle della stagione successiva, se non anche oltre per i top team. Ad oggi, tutti i team ad eccezion fatta per Ferrari, stanno lavorando (a ritmi sempre maggiori) sulle vetture 2021, figlie delle nuove regole, e dunque con una relativa quantità di lavoro smodata.

Si pensi quanto, in uno sport dove si guardano anche i millesimi di secondo e dove i passi in avanti non si fanno dall'oggi al domani, possano significare due settimane (minino) di stop alle attività di un team.

Un problema non da poco, volendo minimizzare, per il team di Mattia Binotto che, purtroppo, non può contare sul supporto della Federazione Internazionale dell'Automobile che, teoricamente, dovrebbe garantire l'equità dello svolgimento delle attività dei team. Di fatto, sarebbe opportuno che, per scongiurare la possibilità che questa pausa diventare un fattore discriminante, per uno o più dei dieci team, la FIA imponesse lo stop alle attività dei team, in modo da non falsare il Mondiale. In modo anche, diciamolo, di evitare l'artivo di ulteriori polemiche, in un momento in cui Place De La Concorde è già bersagliata...

Per questo dunque, come detto in apertura, la pausa forzata, rischia per Maranello di essere un boomerang, sia dal punto di vista umano, sia dal punto di vista sportivo. Rischio che, come appena detto, potrebbe compromettere ben due stagioni, quella in corso e, cosa ben più grave, quella futura con i relativi strascichi su un ciclo tecnico che si preannuncia di almeno 3 stagioni.

Come si dice, oltre il danno anche la beffa...



Tag
f1 | ferrari | mattia binotto | sebastian vettel | charles leclerc | 2020 | maranello |


Commenti
- Formula1.it
Analizziamo i rischi, per il team Ferrari, relativi allo stop dovuto al Coronavirus. Una pausa forzata ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it