Gp Austria 2020: In diretta la conferenza stampa del giovedì

Gp Austria 2020: In diretta la conferenza stampa del giovedì

By:
3512

Riparte ufficialmente la F1, oltre 30 settimane dopo l'ultimo Gp di Abu Dhabi nel 2019. Riparte con una inedita conferenza stampa virtuale in cui c'è stato spazio per tutti e 20 i piloti della stagione 2020.

Ecco una sintesi delle dichiarazioni:

Hamilton (Mercedes): "E' stato un periodo in cui abbiamo potuto riflettere su altri aspetti. E' un peccato che ci sia voluta un'altra morte di un nero per dare vita a tutto questo movimento. Il video di quella morte è stata una scintilla, anche per spingere la gente a informarsi e conoscerne i dettagli. E' stato positivo vedere una reazione, la gente vuole maggiore attenzione e reali interventi. Bella la reazione della F1 e anche della Mercedes sull'importanza dell'inclusione. Però non ho sentito parlare gli altri team. Al momento sono state date poche opportunità alle minoranze. Io non smetterò di spingere su questo punto fino a quando non ci sarà un vero cambiamento. E dobbiamo unire le forze. Difficile cambiare, ma bisogna cambiare. Non abbiamo parlato con gli altri piloti se ci inginocchieremo tutti, ma non è la mia priorità. Qualsiasi cosa faremo dovremo farla tutti uniti. Dobbiamo trovare unità in questo sport su questo tema. Poi si potrà lottare per mettere fine alle discriminazioni e alle ingiustizie. Non basta un hashtag per poi tornare alla situazione precedente, noi che siamo privilegiati dobbiamo unire le nostre voci. Come team abbiamo dimostrato di conoscere bene qual è la situazione attuale. Sarà bello adesso tornare a lavorare, sarà una maratona come in passato, anche se le gare sono condensate in un breve periodo e avremo una maggiore pressione addosso. La F1 ha lavorato bene per la sicurezza, tra mascherine e test. E' stato fatto tutto ciò che si doveva fare. Ho insistito affinché non venissero usate mascherine che potessero aumentare l'inquinamento negli oceani. Questo è un circuito impegnativo per noi, non abbiamo mai trovato il setup perfetto per le nostre macchine. Vedremo, la Red Bull è sempre forte su questo circuito ed ha fatto bene anche nei test. Sono curioso di vedere come andranno le cose"


Bottas: "L'Austria mi piace, mi piace il circuito anche se storicamente non abbiamo mai fatto bene però io sono stato vicino ai migliori e sono fiducioso. La Red Bull sembra vicina, ma sarà forte anche la Ferrari. Speriamo di poter lottare per la vittoria. Ma è passato tempo dall'ultima volta in pista e dobbiamo avere pazienza. L'approccio non sarà diverso. Si dovrà essere più reattivi nel capire la macchina e avremo meno possibilità di provare e abbiamo ancora molto da imparare"

Leclerc (Ferrari): "E' fantastico ricominciare, ho lavorato molto sul virtuale ma finalmente siamo qui. Felice di tornare in macchina per un vero weekend di gara. Dopo i test sapevamo di non essere al livello che avevamo previsto. Poi c'è stato il lockdown e appena abbiamo potuto lavorare abbiamo analizzato la situazione per capire dove potesse essere il problema. Abbiamo preparato una soluzione alternativa per Budapest ma non c'era tempo per portare qui l'aggiornamento. Non sarà facile lottare per il Mondiale, e sappiamo che faticheremo molto come lo scorso anno. Lotteremo e giocheremo di squadra se necessario. Da Seb ho imparato molto e continuerò a imparare. Mi mancherà come pilota e come persona. Ci sono state battaglie in pista che non sono finite come volevamo ma c'è stato sempre rispetto. Mi mancherà il modo in cui lavora"

Vettel (Ferrari): "E' passato tanto tempo, tempo che si è come rallentato dopo l'Australia ed è bello ritornare in pista. Ne abbiamo avuto un assaggio al Mugello con la vecchia macchina ma è bellissimo essere qui, finalmente. Dopo i test a Barcellona era chiaro che non eravamo dove avevamo previsto. E così sarò in questo weekend. Gli ultimi due mesi sono stati sconvolgenti ma in fabbrica tutti stanno lavorando duramente e gli aggiornamenti arriveranno in Ungheria. Am momento non sappiamo se ci saranno più di 8 gare ma cercheremo di fare del nostro meglio. Io ho sempre cercato d'integrarmi al meglio nel team, ho sempre cercato di vincere e al di là del fatto che lascerò il team lavorerò per la squadra. Abbiamo lottato in passato e lo faremo ancora."

Albon (Red Bull): "Quando arrivi in un team a metà stagione non hai tempo per capire molto [in riferimento al suo avvicendamento con Gasly lo scorso anno, ndr], ora ho avuto il tempo per farlo. Ma la mentalità è sempre la stessa e sono gli stessi i punti sui quali ci concentreremo a partire da questo weekend. Quello di qualche giorno fa è stato solo un collaudo, è difficile dire a che punto siamo realmente"

Verstappen (Red Bull): "Mi mancava la F1, si lavora al simulatore, ma poi diventa noioso. Ho fatto qualche sessione in pista ma non con la F1 e non è la stessa cosa. Sarà interessante capire a che punto siamo dopo i test e una pausa così lunga. Sarà la pista a dire qual'è il nostro posto in grigila. E' bello quello che è accaduto qui negli ultimi due anni, ma è una stagione diversa, devo ritrovare il feeling giusto"

Norris (McLaren): "Mi sento più a mio agio rospetto allo scorso anno con la macchina, abbiamo fatto dei passi avanti ma ci sono aspetti su cui migliorare per staccarci dal centro classifica e per avvicinarci ai primi. Su alcune piste saremo più vicini, ma lo scopriremo a tempo debito"

Sainz (McLaren)Se domani dovesse piovere non mi dispiacerebbe, abbiamo confidenza con l'assetto da bagnato. Non credo che ci vorrà molto per riprendere confidenza con la macchina, penso 2-3 giri e nelle FP2 saremo pronti. Il mio contratto con la Ferrari per il 2021 è stato emozionante, ma a livello personale dire addio alla McLaren è stato difficile, nel frattempo voglio divertirmi e dare il massimo ogni gara. Voglio continuare quanto fatto nel 2019"

Ocon (Renault): "Sono impaziente, sono fermo da tanto tempo ed è fantastico poter vivere questo mondo da vicino. Mi sono allenato molto, anche con gli eSports. Il virtuale è bello, ma il reale lo è di più. Abbiamo lavorato molto per capire quali miglioramenti fare e sono curioso di vedere come andranno gli aggiornamenti portati qui"

Ricciardo (Renault): "Appena è iniziato il blocco da Melbourne sono tornato a casa, a Perth. Mi è andata bene da un certo punto vista. Mi sono allenato, ho liberato la mente e non vedo l'ora di ripartire. Mi sono divertito con i social avevo spazio in fattoria e avevo creatività nell'ideare gli allenamenti, anche con la moto da cross. E' stata una figata. Non ho ripensamenti in merito alle mie scelte [il rifermineto è in merito al passaggio in McLaren, ndr], non è una decisione che ho preso in modo istintivo, intanto voglio concentrarmi solo sulla Renault"

Kvyat (Alpha): "La Honda ha lavorato sodo per migliorare il nostro motore, i test di Barcellona sono andati bene e alla viglia dell'Australia eravamo soddisfatti. La battaglia sarà serrata ed il circuito austriaco ci darà subito un'idea di dove siamo in termini di performance"

Gasly (Alpha): "Non potete vedere il sorriso dietro la mascherina ma sono felice. Difficile aspettare così tanto tempo, ma penso che sia stato fatto un ottimo lavoro per la sicurezza. Sono emozionato di cominciare con quella che è la nostra gara in 'casa'. Non mi aspetto grandi cambiamenti con il budget cup ma se potremo lottare con gli altri ne sarò felice. Il tetto di budget è la direzione giusta per fare in modo che i piloti possano tornare ad influire realmente sul risultato finale. Red Bull è un top team, Alpha Tauri è un bel progetto alla sua prima stagione, ma speriamo di trovarci nel gruppo di mezzo nei prossimi anni. E' presto per fare previsioni"

Perez (Racing Point): "Scopriremo se la maggiore competitività della macchina 2020 mi sarà di aiuto, dai test di Barcellona ho buone sensazioni ma è passato molto tempo. Però sono ottimista e motivato per un buon avvio e per lottare per posizioni migliori. Anche il team ha migliorato la sua posizione per il futuro. Se con un budget limitato riusciremo a fare gli stessi passi del passato, sarà importante. Per lottare con le scuderie top il tetto dei costi sarà importante e le distanze potrebbero ridursi"

Stroll (Racing Point): "Mi dispiace siano saltati tanti Gp a partire dall'Australia, ci sentivamo bene dopo Barcellona e avevamo un'energia positiva. Però è stato bello stare a casa perché per almeno 12 anni non mi sono mai fermato ad eccezione delle pause stagionali. Pause che volano.... E' stato un modo per staccare, ora siamo pronti a gettarci di nuovo nella mischia. Ho avuto modo di girare a Silverstone, è stato bello avere quella scarica di adrenalina. E' una stagione che non voglio vedere come totalmente diverse da quelle passate, sono concentrato su questo weekend ed è la mentalità che voglio mantenere. Weekend dopo weekend cercherò di crescere. E finora le sensazioni sono buone"

Giovinazzi (Alfa): "Melbourne doveva aiutare a capire dove siamo realmente a livello di prestazioni, nelle libere di domani avremo le prime inforamzioni e potremo farci un'idea anche rispetto ai problemi della scorsa stagione"

Raikkonen (Alfa): "Dopo i test, dopo tanto tempo, è impossibile dire quali siano le vere posizioni. Solo la prima gara può darci la situazione reale ed ora finalmente la vedremo. Alcuni porteranno aggiornamenti e chissà, vedremo"

Magnussen (Haas): "I problemi ci hanno resi più forti. I periodi difficili come quello vissuto lo scorso hanno ha reso il team più forte e questa macchina 2020 sembra diversa e da sabato speriamo di dimostrarlo. Sarà emozionante, ho le stesse sensazioni che di solito ho prima del via in Australia"

Grosjean (Haas): "Avere a disposizione un pacchetto nuovo è importante, qui avremo temperature e condizioni diverse dai test di Barcellona ma al momento pensiamo di avere buone possibilità. Abbiamo analizzato ogni cosa e ora abbiamo un modo migliore per comprendere i problemi e come sintonizzarsi con noi piloti. Abbiamo sistemato questi processi e abbiamo una situazione migliore e se si verificassero nuovi problemi, potremo reagire più velocemente"

Latifi (Williams): "Abbiamo fatto molti progressi. Speriamo che i dati positivi possano darci una bella spinta. Lo scorso anno abbiamo costruito le basi. Roma non è stata costruita in un giorno. E' difficile se si è dietro rispetto agli altri, ma vedremo".

George Russell (Williams):Sarà emozionante correre contro Nicholas, per sarà un esordio difficile ma sarà all’altezza. Conosciamo bene la pista, è uno dei circuiti più corti e forse più semplici per debuttare. Sono più fiducioso dello scorso anno di superare la Q1, a Barcellona la pista era fredda e avevamo gomme diverse. Non sappiamo bene cosa aspettarci, lo scopriremo questo weekend. La FW43 si guida molto meglio, abbiamo fatto progressi, lo scorso anno perdevo sempre il posteriore quando spingevo."

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Austria 2020


Tag
conferenza stampa | dichiarazioni |


Commenti
- Formula1.it
Riparte ufficialmente la F1, oltre 30 settimane dopo l'ultimo Gp di Abu Dhabi nel 2019. Riparte con ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it