GP Emilia Romagna, qualifiche: Bottas beffa Hamilton nel finale

GP Emilia Romagna, qualifiche: Bottas beffa Hamilton nel finale

By:
3061

Quattordici anni dopo e nel ricordo dell’icona Ayrton Senna, la Formula 1 torna ad Imola per il gran premio di Emilia Romagna. Sessione di qualifica spettacolare e ricca di colpi di scena. Non desta sorpresa la prima fila che è sempre roba della Mercedes. Nella lotta interna, però, Bottas batte Hamilton all’ultimo tentativo con un tempo record di 1’13”609. Dietro le inarrivabili frecce nere, c’è un miracoloso Max Verstappen che ha rischiato di essere eliminato nel Q2 per un problema di potenza. Completa la seconda fila Gasly, vera sorpresa di giornata. In casa Ferrari, Vettel esce di scena nel Q2 mentre Leclerc porta a casa un settimo posto.


Prima sessione – Q1

Si riparte dalla sessione di prove libere mattutina. Lewis Hamilton il più veloce con un tempo di 1’14”726. Dietro il campione britannico, si erano piazzati Verstappen e Bottas. La pista appare nettamente più veloce rispetto alla mattina. Il primo tempo è di Magnussen in 1’17”186. A piazzare subito un super tempo è Kvyat in 1’15”412, mettendosi a dettare il tempo. A migliorare il dato ci pensa il solito Lewis Hamilton in 1’15”144. Verstappen si mette in terza posizione mentre in casa Ferrari il primo tentativo è nella media: Leclerc e Vettel rispettivamente in sesta e settima posizione. A dieci minuti dalla fine, però, il pilota monegasco batte un colpo e si mette al comando migliorandosi di mezzo secondo. Poco dopo ci pensa Verstappen a migliorarsi ma ancora Hamilton va avanti in 1’14”574. Ancora una volta il britannico dimostra di essere un alieno nonostante il colpo subito dalla sua vettura su un cordolo. A sei minuti dalla fine, Bottas ed Albon risultano tra gli esclusi vista la cancellazione dei loro tempi per track limits. Il finlandese risponde con autorevolezza e si mette al secondo posto dietro Hamilton. Quest’ultimo si migliora ancora segnando 1’14”229. A sessanta secondi dal termine anche Albon si piazza al settimo posto allontanandosi dalla zona eliminazione. Sul filo di lana, un super Bottas chiude con il miglior tempo in 1’14”221. I primi esclusi sono: Grosjean, Magnussen, Raikkonen, Latifi e Giovinazzi.

Seconda sessione – Q2

Si riparte con la scelta delle gomme. Mercedes e Ferrari tornano in pista con gomma gialla. Il primo tempo di Vettel è 1’16”302 subito migliorato da Gasly e Kvyat. A mettere ordine a tutto ci pensa Bottas in 1’14”585. Ma la vera svolta arriva dal team radio di Verstappen che lamenta di non avere potenza nella sua monoposto. Il pilota della Red Bull rientra subito ai box a 10 minuti dalla conclusione per tentare un miracolo provando a qualificarsi. Piove sul bagnato in casa Red Bull con il testacoda di Albon che finisce fuori dalla pista e resta in zona eliminazione. Dopo i primi tentativi, il sorprendente Gasly si trova in terza posizione dietro alle Mercedes. A cinque minuti dalla fine si torna in pista per l’ultimo tentativo del Q2. Max Verstappen prova il miracolo e rientra con meno di tre minuti sul cronometro. Sebastian Vettel si migliora ma resta tra gli esclusi in dodicesima posizione. Respira, invece, Leclerc che si prende la quarta posizione. Si lancia Max Verstappen con gomma gialla dopo i problemi alle candele che avevano causato il calo di potenza del motore. L’olandese preme sull’acceleratore e si piazza in quinta posizione salvandosi in extremis. Gli esclusi della seconda sessione sono: Perez, Ocon, Vettel, Russel e Stroll. Delusione in casa Racing Point con i due piloti eliminati prima del Q3.

Terza sessione – Q3

Pulita la pista dalla ghiaia, si parte per la sessione decisiva per la pole position. Il primo a lanciarsi è Carlos Sainz con la sua McLaren, dietro di lui Hamilton. Il britannico vola, specialmente nel primo settore, è sbriciola il tempo di 1’14: la pole position momentanea è di 1’13”781. Dietro di lui si piazza Bottas vicinissimo in 1’13”812. Le frecce nere sono inarrivabili e dietro di loro c’è Verstappen con un distacco di +0.700. Prosegue il momento no per Albon a cui viene cancellato il primo tentativo per track limits. A tre minuti dalla fine, si accende la lotta per la griglia di domani. E’ una sfida a due tra le Mercedes e Bottas batte il compagno di squadra Hamilton con un super tempo di 1’13”609. Al terzo posto si conferma Verstappen con un sorprendente Gasly al suo fianco. Charles Leclerc ci prova ma paga la minor potenza rispetto agli avversari e chiude al settimo posto dietro Ricciardo ed Albon.

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio dell'Emilia Romagna 2020


Tag
gp emilia romagna | imola qualifiche | pole bottas |


Commenti
- Formula1.it
Quattordici anni dopo e nel ricordo dell’icona Ayrton Senna, la Formula 1 torna ad Imola per il gran ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it