Max Verstappen: devo credere di essere il migliore
By:
1244

Un esercito di fan appassionati, le speranze della Red Bull sulle sue spalle e il compito di porre fine al dominio di Sir Lewis Hamilton e il suo team Mercedes.

È molto da affrontare per un giovane pilota. Ma Max Verstappen sente la pressione? Non è probabile.

"Una macchina da corsa ha un volante e due pedali. Questo è ciò che puoi controllare", dice Max a Radio 1 Newsbeat.

"Come pilota, devi sempre credere di essere il migliore. E lo faccio? Naturalmente".

In vista del Gran Premio dell'Azerbaijan di questo fine settimana, il pilota olandese è in testa al campionato mondiale piloti di F1.
Max ha superato Sir Lewis e guida la classifica per la prima volta in assoluto dopo la vittoria a Monaco, uno dei circuiti più impegnativi per un pilota di F1, un test superato a pieni voti. Secondo Fernando Alonso "un giro a Monaco è come 20 di qualsiasi altro circuito".


Max ammette che si è sentito particolarmente bene dopo la vittoria.
"Fino a quest'anno ho avuto qualche difficoltà lì. Ma è una delle gare che la gente dice sempre che devi vincere, quindi sono molto felice di averlo fatto. È fantastico".

Max all'età di 17 anni è diventato il più giovane pilota che abbia mai gareggiato in questo sport. Un anno dopo è stato il più giovane a vincere una gara.
È visto come uno dei più grandi talenti in questa generazione di piloti, noto per la sua velocità pura e uno stile di guida aggressivo.
Ma insiste che il suo rapporto con Lewis è costruito sul rispetto.

"Corriamo l'uno contro l'altro duramente. E penso che sia esattamente come vuoi che sia, no? Fuori dalla pista andiamo molto d'accordo".

Max crede di essere il migliore, e dice senza mezzi termini a Newsbeat che non gli importa se gli altri non sono d'accordo.

"Devi credere di poter battere chiunque là fuori. Se pensi davvero che non sia possibile, allora è meglio smettere, perché non funzionerà mai".

Abbiamo aspettato anni per vedere due piloti lottare  testa a testa in pista su auto che hanno un ritmo simile.
Quest'anno il passo è talmente simile che spesso i due sono arrivati quasi al contatto, che in tanti prevedono. Max non è d'accordo.

"Penso che siamo entrambi abbastanza esperti da evitare questo tipo di cose. Naturalmente, ognuno vuole battere l'altro, ma ci si deve rispettare in pista. Si gareggia in modo leale e corretto. Poi il migliore, alla fine della giornata, vincerà".

Max sa che per battere la Mercedes lui e la sua squadra dovranno essere il più possibile vicini alla perfezione da qui alla fine della stagione a dicembre.
Non è esagerato dire che un errore potrebbe costargli il campionato del mondo e la possibilità di porre fine all'era più dominante nei 70 anni di storia di questo sport. Ma Verstappen non è spaventato da questa sfida.

"Posso solo fare il meglio che posso, non si può fare più di così. Questo è ciò che cerco sempre di ottenere ogni singolo fine settimana. Devi essere migliore della Mercedes, devi essere migliore di Lewis. Quando riesci a raggiungere entrambi questi obiettivi, puoi sicuramente lottare".

Articolo originale su bbc.com

Tag
dichiarazioni verstappen |


Commenti
- Formula1.it
Un esercito di fan appassionati, le speranze della Red Bull sulle sue spalle e il compito di porre fine ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it