Vettel conosce bene i punti deboli della Aston Martin

Aston Martin è stata colpita duramente dalle modifiche al regolamento inerenti l'aerodinamica delle monoposto 2021 e ha faticato a tenere il passo con i suoi rivali di centro classifica in tutta la stagione.

L'ex team Racing Point ha ottenuto ottimi risultati a Monaco e Baku, dove Vettel ha ottenuto il suo primo podio per la squadra, ed era a un punto dal quinto posto occupato dalla AlphaTauri dopo il Gran Premio di Gran Bretagna a luglio.

Ma da allora è scivolata al settimo posto nel campionato costruttori, essendo stata superata sia da Alpine che da AlphaTauri nella seconda metà della stagione. 

Vettel ha individuato i problemi della monoposto inglese in un'eccessiva resistenza all'avanzamento e mancanza di deportanza.


"Abbiamo avuto gare in cui il passo sembrava davvero buono, abbiamo avuto altre gare in cui ho faticato molto. Nel complesso, ciò che conta è quanto sei competitivo. In termini competitivi, penso che la nostra auto sia un po' troppo indietro. Non abbiamo una macchina super efficiente, in più non abbiamo abbastanza deportanza. Questa penso sia la principale debolezza"

Il quattro volte campione del mondo ha aggiunto che lui e il compagno di squadra Lance Stroll hanno cercato di superare le debolezze dell'Aston Martin gestendo con intelligenza il consumo degli pneumatici, aprendo quindi a diverse opzioni strategiche. L'ultima volta in Qatar, Stroll è riuscito a conquistare il sesto posto dopo aver messo in atto una strategia a una sola sosta.

"Alcune piste ci hanno favorito, altre piste le abbiamo affrontate trovando forse un buon set-up e lavorando bene sulle gomme e trovando una buona strategia. Penso che nel complesso, quando la macchina si comporta bene, possiamo fare un buon lavoro ed entrare nei punti. In primo luogo, non è sempre facile entrare in quella finestra, e in secondo luogo, la zona in cui corriamo è estremamente competitiva. Sembra che a metà stagione forse altre squadre abbiano fatto un po' più progressi di noi".

La stagione 2022 non arriverà mai abbastanza presto per l'Aston Martin, che spera di capitalizzare la tabula rasa offerta dalla revisione delle regole per ricominciare da capo.

Nel frattempo, ha reclutato personale rivale per diverse posizioni tecniche chiave per rafforzare la squadra a lungo termine, con il proprietario del team Lawrence Stroll che ha fissato i suoi obiettivi per competere per i titoli mondiali entro cinque anni.

Secondo Vettel mentre il 2022 è ancora un'incognita, la crescita della squadra in fabbrica è impossibile da ignorare.

"Ovviamente, la grande incognita è per il prossimo anno, cosa succederà l'anno prossimo con le auto che cambiano e così via, ma saremo in grado di rispondere a questa domanda solo il prossimo anno. Ma nel complesso, la squadra che trovo è forte. In termini di ingegneria e in termini di pista, è forte. Penso che stia crescendo con un buon ritmo e un sacco di idee e cose buone stanno per arrivare".

Articolo originale su autosport.com


Tag
vettel | aston martin |


Commenti
-
Formula1.it

Il quattro volte Campione del Mondo, sempre molto abile anche nel collaudare e nel contribuire allo ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it