Alonso: sono felice adesso, ero felice prima, vi state sbagliando

Il due volte campione del mondo di F1 Fernando Alonso è tornato alla massima serie l'anno scorso con l'Alpine dopo una pausa di due stagioni in cui ha esplorato altre avventure come la 24 ore di Le Mans, la 500 miglia di Indianapolis e il Rally Dakar.

Alonso ha fin qui segnato un podio e ha aiutato Alpine a finire al quinto posto nel campionato costruttori l'anno scorso, oltre a giocare un ruolo chiave nella vittoria shock del compagno di squadra Esteban Ocon in Ungheria.

All'inizio della scorsa stagione Alonso non aveva nascosto che il suo ritorno era stato per lui più bello del previsto, dopo aver superato i problemi iniziali per adattarsi nuovamente alla vita in F1. 

Riflettendo sull'intera stagione con Alpine, Alonso ha recentemente detto che ora era più rilassato e più felice di quando ha corso l'ultima volta in F1, ma ha chiarito proprio questo punto oggetto di frequenti domande:


"Quando sono entrato in Ferrari, ho avuto esattamente le stesse domande da voi ragazzi. Mi ricordo perfettamente, rispondendo alle domande: 'Perché ti senti così felice ora? È perchè sei in una squadra italiana e tu sei spagnolo, è un adattamento migliore e ti senti felice?' E ho detto sì, forse è per questo, abbiamo lo stesso senso dell'umorismo, abbiamo lo stesso carattere latino, quindi forse è questo il motivo per cui sono felice. Poi sono tornato alla McLaren nel 2015, ed arrivavano gli stessi commenti: 'Perché sei così felice ora? Perché in Ferrari, ti sei sentito un po' giù negli ultimi due anni e frustrato, e ora sembra che anche se non stai lottando per il campionato e sono state le peggiori stagioni di Honda ecc, sei ancora abbastanza felice fuori pista, quindi perché questo cambiamento da Fernando?' E poi quando ero in endurance o Dakar o Indy: 'Perché sei molto più rilassato ora? In Formula 1, sembravi frustrato ecc. E ora è lo stesso commento".

Alonso ha quindi pensato che la percezione errata sul suo essere felice in F1 deriva dal 2007, quando ha trascorso una stagione difficile con la McLaren accanto all'allora esordiente Lewis Hamilton che si è conclusa con la risoluzione del suo contratto di comune accordo dopo un solo anno.

"Penso che dal 2007 e la lotta con Hamilton in una squadra britannica, in un ambiente britannico, è stato il messaggio sbagliato che la gente ha percepito e la gente ha diffuso su di me - che dal 2007, tutti sono sorpresi di quanto mi sento bene e quanto sono felice. Ma non penso che sia cambiato molto. Sono felice oggi, ma non credo di non essere stato felice nelle ultime stagioni".

Alonso ha però ammesso di essersi sentito "stanco" verso la fine della sua ultima esperienza in F1 con la McLaren prima della sua decisione di correre in altre categorie alla fine della stagione 2018.

"Ecco perché ho smesso la Formula 1, perché avevo altre cose in testa. Ma mi stavo ancora divertendo e ho avuto una stagione fantastica anche nel 2018. Con Zak Brown, ricordo che abbiamo pianificato la Indy 500 nel 2017, e poi con Stoffel Vandoorne, abbiamo avuto un rapporto fantastico nel 2018. Ci siamo divertiti, anche se mi stavo ritirando, c'erano ancora un sacco di cose da fare. Quindi sì. Sono una persona felice, anche se questo messaggio non arriva a tutti".


Tag
dichiarazioni alonso | alonso hamilton |


Commenti
-
Formula1.it

Lo spagnolo ha voluto chiarire un aspetto che sembra perseguitarlo nella sua esperienza in Formula 1, ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it