Tanti auguri a... Toto Wolff. l'imperatore del paddock

Oggi spegne cinquanta candeline Toto Wolff, il direttore esecutivo della Mercedes dei record, vincitrice degli ultimi otto campionati costruttori

La carriera motoristica e dirigenziale

Il dirigente austriaco ha iniziato la sua carriera da pilota nel 1992 nella Formula Ford. Nel 1994 ha vinto la 24 Ore di Nurburgring nella sua categoria. Nel 2002 ha concluso al sesto posto il campionato mondiale FIA NGT e ha vinto una gara. Nel 2003 lascia le corse per concentrarsi su investimenti strategici in società industriali e quotate di medie dimensioni. Nel 2010 è stato annunciato che Wolff avrebbe comprato una quota della Williams, scuderia di Formula 1, entrando nel consiglio di amministrazione del gruppo. Nel 2012 ne è stato nominato direttore esecutivo.


Il grande salto alla Mercedes

Nel 2013, il grande salto alla Mercedes, dove diventa direttore esecutivo. Oltre a far parte del team, ne ha anche acquisito il 30% delle azioni. Wolff ha assunto il coordinamento di tutte le attività sportive di Mercedes-Benz. Il dirigente austriaco è sicuramente uno dei più vincenti nella storia della Formula 1. Praticamente, Wollf ha vinto otto campionati costruttori su nove disputati. Ha "perso" soltanto quello del 2013, vinto dalla Red Bull. Il 2021 è stato l'anno più difficile per lui con Mercedes, specialmente nell'ultima gara ad Abu Dhabi dove è stato protagonista dell'acceso battibecco via radio con il direttore di gara Micheal Masi, reo di aver falsato la gara che ha visto trionfare il rivale Verstappen su Red Bull, ma questo non fa altro che far comprendere ancora di più l'attaccamento di Wolff alla sua "creatura".

Tanti auguri a Toto Wolff, l'imperatore del paddock!


Tag
mercedes | wolff | hamilton | formula 1 |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it