Hill: Masi era troppo sotto pressione per prendere decisioni giuste ad Abu Dhabi

Il campione del mondo di F1 1996 Damon Hill si è soffermato sulle vicende del GP di Abu Dhabi che ha dato il primo titolo mondiale a Max Verstappen ai danni di Lewis Hamilton, commentando le scelte del direttore di gara Michael Masi ai microfoni di Sky Sports F1, ritenendole ingiuste.

Hill sulle decisioni di Masi nelle fasi finali del GP di Abu Dhabi

"Penso che ovviamente i tifosi di Lewis Hamilton si sentano molto addolorati per il modo in cui è andata la gara e le decisioni prese negli ultimi giri: li ha svantaggiati e si sono sentiti derubati", ha spiegato Hill. "Ovviamente in casa Red Bulle sono molto contenti del risultato, ma è stato un modo soddisfacente per decidere un campionato? C'è da dire che è stato insoddisfacente, e penso che potrebbe anche essere stato ingiusto. Perché Masi ha permesso ad alcune auto di sdoppiarsi, ma non a tutte. Devi applicare il regolamento allo stesso modo a tutti i concorrenti".


Sul direttore di gara Masi

Penso che il finale di stagione sia stato, in un certo senso, manipolato, perché credo che Michael Masi fosse troppo sotto pressione per permettere che questa gara emozionante si svolgesse soltanto fra i due piloti. E penso che abbia ceduto alla pressione da entrambe le parti. Ma forse di più dal tentativo di far uscire Max dal campo. Ed è per questo che in pratica ha permesso solo alle macchine tra Max e Lewis di sdoppiarsi", ha detto Hill.


Tag
gp abu dhabi | hamilton | verstappen | formula 1 | masi | hill |


Commenti
-
Formula1.it

Il campione del mondo di F1 1996 Damon Hill ritiene che il processo decisionale del direttore di gara ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it