Nessun accordo sugli indennizzi, le sprint race potrebbero essere cancellate dalla F1

Gli organizzatori dei GP e i capi della F1 sperano di portare avanti i piani per mantenere in calendario sei appuntamenti con gare sprint quest'anno, dopo il successo a livello di spettatori paganti nell'arco del weekend degli esperimenti a Silverstone, Monza e Interlagos nel 2021.

Tuttavia il nuovo formato del weekend non è stato ancora accettato ufficialmente perché le squadre devono ancora accordarsi su un pacchetto di indennizzi e fondi aggiuntivi per questi eventi.

Ricordiamo che le squadre hanno ricevuto 100.000 dollari extra per evento per ogni sprint nel 2021. Hanno anche ottenuto un budget cup aggiuntivo di 450.000 dollari per i costi affrontati nei tre eventi, più un ulteriore margine extra di 100.000 dollari per auto per i danni in caso di un grave incidente.

In base alle ultime indicazioni, in questa stagione la F1 ha cambiato idea e non vuole offrire alcuna indennità extra per gli incidenti, mentre la sua offerta iniziale era un pagamento diretto di 500.000 dollari per squadra per i primi cinque eventi, più un extra di 150.000 dollari per ogni evento successivo. Questo comportava effettivamente un extra di 2,65 milioni di dollari per ogni squadra per le sei gare del 2022.


Abbiamo appreso che questo cambio di direzione non è stato accettato dalle squadre più grandi che sono già vicine al limite del budget cup e sono preoccupate di non riuscire a rispettarlo. Temono che l'aggiunta di costi extra per gli eventi sprint in caso di incidenti potrebbe costringerli a sacrificare lo sviluppo delle monoposto durante la stagione.

Secondo Zak Brown, CEO di McLaren, una squadra non identificata vuole che il limite del budget cap sia aumentato di 5 milioni di dollari.

Ma le squadre più piccole credono che questa richiesta sia semplicemente un modo alternativo per le squadre più grandi per aggirare il budget cap e spendere di più per lo sviluppo piuttosto che essere necessario per le sostenere le gare sprint.

A poche settimane dalla prima gara di F1 della stagione, il mancato accordo su questi risarcimenti aggiuntivi rischia di far deragliare completamente i piani per le gare sprint.

L'attuale struttura di governance della F1 comporta che, per cambiare le regole nell'anno in corso, è necessaria una "super maggioranza" di 28 voti dai 30 rappresentanti nella Commissione F1.

Mentre i 20 voti provenienti da F1 e FIA sono garantiti, trovare 8 squadre per sostenere l'idea potrebbe essere un problema considerando che Red Bull, Mercedes e Ferrari sono preoccupate per la situazione e potrebbero forzare la mano anche usando il voto delle squadre clienti per sostenere la loro posizione.

Brown, che invece appoggia la nuova offerta, è preoccupato del fatto che un paio di squadre possano quindi far saltare il nuovo formato e alla domanda su come la F1 possa uscire dall'impasse sui soldi, Brown ha detto: "Potremmo non farlo, che sarebbe la cosa peggiore. Avremo tutti la stessa sfida. Se capita di avere più incidenti, è lo stesso problema che avremo tutti. E per me questo fa parte dello sport. È affrontare le sfide: non voglio solo risolverle tirando fuori il mio libretto degli assegni. Una squadra in particolare voleva un aumento del budget di 5 milioni di dollari, che era semplicemente ridicolo, e non aveva argomentazioni razionali alle spalle"

Tracciato questo scontro, Brown crede che l'approccio migliore potrebbe essere quello di abbandonare i piani per gli eventi sprint nel 2022 concentrandosi invece sull'ottenere l'approvazione per il 2023 - dove solo sei squadre avrebbero bisogno di sostenere i piani perché solo una maggioranza complessiva è necessaria per i cambiamenti delle regole per una stagione futura.

"Penso che dovremmo andare avanti e bloccare ora il 2023, senza alcun aumento del tetto di bilancio. Poi, forse, o ci può essere un compromesso e possiamo alzarlo un po' così possiamo andare avanti e iniziare con il 2022, o saltiamo il 2022. E poi penso che un paio di queste squadre dovrebbero spiegare ai fan perché non ci saranno gare sprint".

Articolo originale su autosport.com


Tag
sprint race |


Commenti
-
Formula1.it

Le scuderie non hanno raggiunto un accordo sui dettagli economici associati al nuovo formato previsto ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it