Mick Schumacher

In un'intervista rilasciata ai microfoni di Motorsport Magazine, Mick Scumacher ha parlato della Formula 1 moderna sottolineando quanto sia diversa rispetto a quella di qualche tempo fa. Il tedesco della Haas si è soffermato in particolare sul ruolo attualmente 'ridimensionato' del pilota, portando un preciso esempio. Inoltre, sempre in quest'ottica, il figlio d'arte ha trattato anche l'argomento budget cap. Di seguito un estratto delle sue dichiarazioni.

L'analisi di Mick Scumacher

L'esempio

"Penso al 1997, quando a Melbourne Jacques Villeneuve aveva dato oltre un secondo e mezzo (+1.754, ndr) al compagno di squadra Heinz-Harald Frentzen, che si qualificò secondo. Se invece oggi guardiamo i distacchi, le vetture delle ultime file si prendono circa due o tre secondi dalla pole position".


Tema budget cap

"Spero che il pilota riesca a sfruttare questo livellamento per venire fuori, ma mi chiedo come. Il budget cap dovrebbe avvicinare le squadre ma credo che alla fine dei conti un top team avrà sempre il sopravvento. Le differenze sono meno importanti oggi; tutto è stato perfezionato, il pilota o la squadra non possono più fare grandi differenze".

E voi, cosa ne pensate delle parole di Mick Schumacher?


Tag
mick schumacher | formula 1 | 2022 | villeneuve | budget cap |


Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it