Qualifiche GP Ungheria - Incredibile pole position per George Russell
Tempo di lettura: 7 minuti

E alla fine la tanto temuta pioggia è arrivata, almeno nelle FP3, a cambiare apparentemente quella gerarchia che vedeva la Ferrari come la monoposto destinata a pole e vittoria.

Le qualifiche iniziano invece con pista asciutta, anche se molte nuvole nere preannunciano pioggia imminente e comunque le condizioni sono assolutamente inedite per tutti, con un asfalto green e temperature molto più basse.

Come anticipato nei nostri pronostici, la Ferrari dovrebbe comunque essere la vettura da battere, mentre McLaren ed Aston Martin dovrebbero essere le sorprese positive del weekend. 

Nell'ultima sessione di libere su pista bagnata, abbiamo visgo il grande exploit di Latifi che ha messo la sua Williams in cima alla lista dei tempi, forse grazie ad una monoposto con molta poca benzina nel serbatoio ed un giro registrato nel momento in cui l'asfalto si stava asciugando.


Cronaca qualifiche GP Ungheria: Q1

Nei primi minuti la Ferrari dimostra la sua posizione di forza lasciando inizialmente le monoposto ai box, mentre tutti gli altri concludono il primo tentativo, con Verstappen momentaneamente in testa e Norris alle sue spalle.

Il primo tentativo dei piloti Ferrari è abbastanza lento, ad oltre mezzo secondo da quello di Verstappen, sembra che qualcosa sia cambiato rispetto a ieri. Anche il secondo tentativo di Leclerc non è infatti all'altezza di quello fatto da lui nelle FP2, accusando un ritardo di 3 decimi dal leader. Meglio Sainz che arriva a 60 millesimi dal pilota Red Bull.

In queste condizioni migliora tanto anche la Mercedes che mette momentaneamente Hamilton in P1 e Russell in P2.

Il midfield è comunque più serrato che mai con tutti i piloti dopo la P4 racchiusi in 1 secondo, e con la pista che migliora giro dopo giro l'ultimo tentativo sarà determinante. Alla fine gli esclusi sono Latifi su Williams in P20, Gasly su AlphaTauri in P19, Vettel su Aston Martin in P18, Albon con l'altra WIlliams in P17 e Tsunoda con l'altra AlphaTauri in P16. Tanta delusione per Vettel che sbaglia il timing e non riesce ad accedere ad un Q2 che oggi era assolutamente alla portata. Deluso anche Latifi che sicuramente si aspettava di più dopo la prestazione in FP3.

Cronaca qualifiche GP Ungheria: Q2

Per il primo tentativo le Ferrari e le Mercedes scendono in pista con gomme usate, dimostrando grande tranquillità, ma i tempi non sono eccezionali con tutti e 4 i piloti che finiscono rapidamente in zona pericolosa oltre la P7. In questo momento è ancora Verstappen, con gomme nuove, a registrare il miglior tempo con soli due decimi di vantaggio su uno straordinario Alonso.


Sia Ferrari che Mercedes risalgono agevolmente nel secondo tentativo con gomme nuove, ma comunque con tempi non eccezionali. Leclerc a 67 millesimi dal leader Verstappen, Sainz a due decimi, Hamilton a 3 decimi e Russell a circa mezo secondo. Molto buoni invece i tentativi di Alonso e Norris che momentaneamente valgono la P3 e la P6.

Nel frattempo via radio Perez segnala qualche goccia di pioggia sul rettilineo, ed è proprio il messicano ad andare notevolmente in difficoltà nel secondo tentativo tanto da non riuscire sorprendentemente a piazzarsi nei primi 10 per passare al Q3. Gli altri esclusi, nell'ordine sono: Zhou su Alfa Romeo, Magnussen su Haas, Stroll su Aston Martin e Mick Schumacher con l'altra Haas.

Cronaca qualifiche GP Ungheria: Q3

Le condizioni della pista sembrano aver sovvertito le gerarchie rispetto alle libere di ieri, con in particolare Verstappen che ha trovato un setup perfetto ed in grado di metterlo in condizioni di lottare con Ferrari o anche di stargli davanti.

Questa volta sono le Ferrari le prime a scendere in pista, ed è Sainz a registrare un tempo davvero buono che gli vale la pole momentanea, mentre Leclerc commette due piccoli errori nei primi due settori e non riesce a fare meglio della P3 dietro anche Russell. Ancora peggiore di quello di Leclerc è il primo tentativo di Verstappen, che lo porta solo in P7. Bene anche Hamilton che si mette in P4 subito alle spalle di Leclerc. C'è molto vento ed anche la pista non consente di migliorarsi facilmente.

Il secondo tentativo del Q3, come accade quasi sempre, vale la pole. Via radio Verstappen si lamenta di un problema di potenza. I due piloti Ferrari intanto migliorano i loro intertempi, ma è ancora Carlos Sainz a registrare il miglior tempo per quella che sembra una pole ormai conquistata con Leclerc alle sue spalle e Verstappen fuori gioco, ma succede qualcosa di incredibile: i primi due settori di Russell sono davvero ottimi, in linea con quelli di Sainz, ed alla fine nell'ultimo settore riesce a chiudere un giro perfetto che gli vale una inaspettata e grandiosa Pole Position, su una Mercedes che ha trovato in queste condizioni una forma straordinaria. 

Alle spalle di Russell, troviamo le due Ferrari, poi Norris su Mclaren. Grande prestazione anche di Ocon, quinto, che alla fine riesce a far meglio anche del compagno Fernando Alonso, sesto. 

Il giro di Russell è ancora più straordinario considerando il distacco di oltre 7 decimi dal compagno Hamilton, che nel secondo tentativo invece commette un errore e non riesce a migliorarsi chiudendo in P7.

Bravissimo Bottas a portare l'Alfa Romeo non solo in Q3 ma anche davanti alla McLaren di Ricciardo (P9).

Come abbiamo accennato, problemi di motore per Verstappen, che non può effettuare il secondo tentativo nel Q3, chiudendo quindi in P10.

TABELLA COMPLETA DEI TEMPI DELLE QUALIFICHE DEL GP UNGHERIA 2022

Tutte le news, le foto, il meteo, gli orari delle sessioni ed i tempi del Gran Premio di Ungheria 2022


Tag
qualifiche gp ungheria | hungariangp |


Commenti
-
Formula1.it

E alla fine la tanto temuta pioggia è arrivata, almeno nelle FP3, a cambiare apparentemente quella ...

Lascia un commento

Per commentare gli articoli è necessario essere iscritti alla Community F1WM.

Inserisci i dati del tuo account dal link "Log In" in alto, se non sei ancora un utente della nostra Community, registrati gratuitamente qui.

Registrati



Community Formula1.it